BUDAPEST MONUMENTI MEMORIA SCARPE RIVA DANUBIO

Budapest è letteralmente disseminata di monumenti e luoghi dedicati a momenti più o meno tristi dell’ultimo secolo. Se la parte di storia che riguarda la Shoah bene o male ci è purtroppo abbastanza chiara, ho scoperto che la liberazione dalla piaga del Nazismo non ha messo fine al periodo di terrore che la città ha dovuto in seguito scontare con il Comunismo.

 

«Un popolo che ignora il proprio passato non saprà mai nulla del proprio presente» scriveva Indro Montanelli.

 

MONUMENTI ALLA MEMORIA DI BUDAPEST: LA GRANDE SINAGOGA – ORARI E PREZZI

Nel cuore del quartiere ebraico, rappresenta la più grande Sinagoga in Europa, e la più grande al mondo dopo quella di New York. Consiglio vivamente di visitarla con una guida italiana sia per capire il significato degli elementi architettonici per chi, come me, non è abituato a questo genere di luogo di culto, sia per tutte le info storiche che vengono fornite. Se vuoi prenotare la visita puoi farlo da QUI. Il costo è di circa 13 euro. La Sinagoga è aperta dalle 10 alle 18, il venerdì dalle 10 alle 16 e il sabato è chiuso perchè è il giorno di riposo e di preghiera per gli Ebrei.

Se vuoi invece un tour più completo di tutto il quartiere ebraico con la possibilità si essere preso in hotel puoi prenotare QUI

 

BUDAPEST MONUMENTI MEMORIA GRANDE SINAGOGA
LA GRANDE SINAGOGA

 

MONUMENTI ALLA MEMORIA DI BUDAPEST: L’ALBERO DELLA VITA

Nel giardino della stessa Sinagoga, su di una ex fossa comune, è stato realizzato un salice in metallo, in ricordo di tutte le vittime dell’Olocausto, intitolato “Albero della Vita”, ogni foglia porta inciso il nome di un martire, per non dimenticare le atrocità subite da questa comunità.

 

BUDAPEST MONUMENTI MEMORIA ALBERO DELLA VITA
L’ALBERO DELLA VITA

 

MONUMENTI ALLA MEMORIA DI BUDAPEST: LA LADIPE DI GIORGIO PERLASCA

Accanto all’ “Albero della Vita”,  si trova una lapide circondata da sassi lasciati da chi è venuto in visita, che ricorda la straordinaria impresa umanitaria che Giorgio Perlasca, un eroe portò a termine, salvando oltre 5000 ebrei ungheresi dalla deportazione nazista.

 

BUDAPEST MONUMENTI MEMORIA LAPIDE GIORGIO PERLASCA
LA LAPIDE DI GIORGIO PERLASCA

 

MONUMENTI ALLA MEMORIA DI BUDAPEST: LE SCARPE SULLA RIVA DEL DANUBIO

Sul lungofiume, sponda Pest, poco prima di arrivare al Parlamento è stata creata un’opera molto particolare, che ricorda un massacro di cittadini ebrei durante l’Olocausto, i cui cadaveri furono rozzamente buttati nel fiume. Proprio sulla riva si trovano 60 paia di scarpe di acciaio, sparse in file disordinate e la lacrima scappa nel momento in cui si vedono delle scarpette piccoline accanto ad un paio di una donna adulta.

 

BUDAPEST MONUMENTI MEMORIA SCARPE RIVA DANUBIO
LE SCARPE SULLA RIVA DEL DANUBIO

 

MONUMENTI ALLA MEMORIA DI BUDAPEST: MUSEO CASA DEL TERRORE – ORARI E PREZZI

Palazzo che da lontano inizia ad incutere un po’ di timore a causa dei pannelli neri posizionati in cima, pannelli forati con delle lettere che ad un certo orario proiettano nel muro con le naturali ombre la parola TERRORE.

È un museo crudo, spaventoso, che fa rabbia.

C’è la ricostruzione di una prigione sotterranea, video testimonianze delle vittime con sottotitoli inglesi, cifre altissime di morti scritte sui muri.

Ora devo purtroppo ammettere la mia grandissima ignoranza sul fatto che ero quasi totalmente ignara di tutto lo schifo che Budapest dovette subire durante il regime Comunista, iniziato subito dopo quello Nazista. Così, sconvolta dalla mia ignoranza e con l’audioguida in mano, ho scoperto questo un triste pezzo di storia… viaggiare in fondo è anche questo.

Prezzo del biglietto 8 euro circa, aperta dalle 10 alle 18, lunedì chiuso, QUI tutte le altre info.

 

BUDAPEST MONUMENTI MEMORIA MUSEO TERRORE
IL MUSEO DEL TERRORE

 

 

MONUMENTI ALLA MEMORIA DI BUDAPEST: MONUMENTO ALLA LIBERAZIONE

Si trova sulla collina di Gellert ed è costituita da un alta colonna bianca sulla cui cima si staglia la statua di una donna che tiene in alto tra le mani una palma, simboleggia la liberazione dal Nazismo da parte dell’Armata Rossa (beh…quindi direi un semimonumento di libertà a parer mio!). Per arrivare bisogna salire sulla suddetta collina, è una passeggiatina tosta ma il paesaggio da lassù vale la fatica.

 

BUDAPEST MONUMENTI MEMORIA MONUMENTO LIBERAZIONE
IL MONUMENTO ALLA LIBERAZIONE

 

Probabilmente ci saranno molti altri Monumenti alla Memoria in giro per la città, noi in poco meno di 5 giorni siamo riusciti a visitare solo questi che comunque credo siano i più importanti.

Non credo sia giusto saltarli durante la visita della città perché Budapest è troppo imperniata dal ricordo dei sorprusi subiti. Si rischierebbe di non entrare in comunione con la città come invece inaspettatamente è accaduto a noi.

GRAZIE BUDAPEST

 

Se sei interessato a Budapest puoi leggere BUDAPEST A NATALE: COSA VEDERE E DOVE MANGIARE TIPICO

Se invece sei interessato ad altre mete del nord est europeo potrebbe interessarti:

Seguimi se ti va su Instagram come EOS.DISCOVERY dove posto a tempo reale il mio girovagare per il mondo!

Ciao viaggiatori, alla prossima!

EOSDISCOVERY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *