Forse non tutti sanno che Budapest in realtà è l’unione dei nomi di tre città storiche, Buda, Obuda e Pest, le prime due situate nella sponda ovest e la terza sulla sponda est del Danubio. Visitandole ci si accorge che tutt’ora c’è un atmosfera diversa e peculiare, Buda in collina più elegante e silenziosa, Pest pianeggiante più urbanizzata e variegata, Obuda è diventato un quartiere di Buda.

 

BUDAPEST E IL PONTE DELLE CATENE: PERCHE’ SI CHIAMA COSI’?

E’ l’antico Ponte delle Catene, che unisce oggi ciò che erano distinti agglomerati urbani, Buda e Pest, dal 1849.

Il ponte rappresenta l’orgoglio degli ungheresi che vedevano nell’unione delle città un moltiplicarsi della loro forza, un messaggio quanto mai importante e moderno.

Il suo nome è dovuto alle lunghe catene che collegano le torri e curiosamente i due leoni in pietra non hanno la lingua. Se lo visiti di notte, come abbiamo fatto noi, lo vedrai tutto illuminato e l’effetto più bello lo danno le luci riflesse sul Danubio e il Castello di Buda in lontananza.

Ultimamente sono venuta a conoscenza che Civitatis mette a disposizione un tour gratis di Budapest di due ore con guida italiana puoi prenotarla QUI.

 

BUDAPEST COSA VEDERE CCENTRO STORICO PONTE DELLE CATENE
IL PONTE DELLE CATENE DI NOTTE

 

COLLINA DI BUDA A BUDAPEST: COME ARRIVARE

Quel giorno decidemmo di buon ora di dirigerci verso la parte alta della città al di là del fiume e cioè la collina di Buda.

Non abbiamo scelto di salire con la funicolare ma a piedi da una delle tante vie con le scalinate, abbastanza fattibili. Se hai bimbi piccoli o altre motivazione per evitare le scale, ti consiglio la funicolare.

Si inizia con il Palazzo reale, qui facciamo un giro esterno nei cortili antistanti perché la visita interna non ci attira molto e poi proseguiamo verso la chiesa di Mattia, presso il Bastione dei Pescatori.

La chiesa famosa sia per l’incoronazione di Sissi sia per i concerti d’organo, che si svolgono però in estate, ha un costo di circa 7 euro che per principio spesso mi rifiuto di pagare perché non riesco a capirne il senso.

 

BUDAPEST COSA VEDERE COLLINA BUDA CHIESA MATTIA
LA CHIESA DI MATTIA, DOVE SISSI FU INCORONATA REGINA D’UNGHERIA

 

Faccio un’eccezione solo quando il luogo di culto non è cristiano, per esempio come la Grande Sinagoga, per capirne i simboli e le usanze, ma un luogo di culto è un luogo di preghiera e dovrebbe essere aperto a tutti, turisti e non.

Accanto alla chiesa si può passare sotto il Bastione dei Pescatori, una struttura in pietra bianca che prende il nome dalla corporazione dei pescatori incaricati di difendere questo tratto di mura della città durante il Medioevo.

 

BUDAPEST COSA VEDERE COLLINA BUDA BASTIONE DEI PESCATORI
IL BASTIONE DEI PESCATORI E UNO SCORCIO DEL SUO PANORAMA

 

Il panorama è splendido.

Si vede tutto il centro città opposto, dal Parlamento alla Basilica di Santo Stefano.

Dopodichè vi consiglio di scendere nuovamente giù di nuovo al fiume, ma all’altezza del Parlamento e sempre sulla sponda di Buda, questo è un bellissimo punto panoramico per scattare delle belle foto con sfondo il Parlamento stesso.

 

BUDAPEST COSA VEDERE CCENTRO STORICO PARLAMENTO
IL BELLISSIMO PARLAMENTO DI BUDAPEST

 

LA BASILICA DI SANTO STEFANO A BUDAPEST: ORARI E PREZZI

Una buona notizia! Visitare la Basilica è gratuito e gli orari di visita sono: da lun a ven dalle 9 alle 17, il sabato dalle 9 alle 13 e la domenica dalle 13 alle 17.

La Basilica è imponente e dorata al suo interno, opulenta oserei dire e la reliquia della Santa Destra, cioè la mano destra mummificata di re Stefano è venerata da tutti gli ungheresi. Questo amato re fu il fondatore dell’Ungheria e il portatore della cristianità nella terra magiara, cioè ungherese.

 

BUDAPEST COSA VEDERE CCENTRO STORICO BASILICA DI SANTO STEFANO
LA BASILICA DI SANTO STEFANO

 

Noi siamo andati a Budapest nel periodo natalizio e alla Basilica si svolgevano ogni sera i Concerti di Natale. Abbiamo subito preso i biglietti perchè adoro questi momenti, mi fanno entrare un po’ più nell’atmosfera e mi mettono tanta serenità. I concerti comunque si svolgono tutto l’anno e puoi prenotare QUI.

I mercatini di Natale sono sparsi in vari punti della città ma uno dei più consistenti è proprio qui, nella piazza di Santo Stefano antistante la Basilica per proseguire nelle varie stradine del circondario. Ricordo ancora il profumo di tutto lo street food ungherese o dell’Est Europa in generale e mi viene ancora l’acquolina in bocca!

 

BUDAPEST COSA VEDERE CCENTRO STORICO LUNGOFIUME DANUBIO
IL ROMANTICO LUNGOFIUME DEL DANUBIO

 

Inoltre una cosa super romantica secondo me è il giro in battello sul Danubio al tramonto, sopratutto perchè si avrebbe la possibilità di vedere la facciata del Parlamento illuminato ad una distanza ravvicinata e nella sua interezza, se vuoi puoi prenotare QUI.


Budapest è ancora ricchissima di luoghi da visitare e da fare, se sei interessato potresti leggere:


Seguimi se ti va su Instagram come eos.discovery dove posto a tempo reale il mio girovagare per il mondo!

Ciao viaggiatori, alla prossima!

EOSDISCOVERY

2 thoughts on “BUDAPEST COSA VEDERE: CENTRO STORICO E COLLINA DI BUDA”

  1. I am not sure where you are getting your info, but great topic. I needs to spend some time learning more or understanding more. Thanks for excellent information I was looking for this information for my mission.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *