ROCCA DEL DRAKO IL MISTERIOSO GEOSITO IN ASPROMONTE

Nel cuore dell’Aspromonte, tra Bova e Roghudi Vecchio, si trova un geosito affascinante e ancora poco conosciuto, di interesse internazionale, sto parlando della suggestiva Rocca del Drako.

 

La grande formazione rocciosa si staglia bianca sullo sfondo azzurro del cielo, in cima alla rocca, enigmatica, con i suoi tre occhi che ti fissano e sembrano chiederti perché sei giunto?, perché vuoi scoprire i miei segreti?.

 

COME ARRIVARE ALLA ROCCA DEL DRAKO

Partendo da Reggio Calabria, prendendo la statale 106 Jonica si prosegue fino a Bova Marina, da qui si sale per Bova e sorpassandola si iniziano a vedere le indicazioni marroni di Rocca del Drako e Caldaie del Latte.

 

ROCCA DEL DRAKO INDICAZIONI STRADA
INDICAZIONI STRADALI

 

Noi siamo arrivati facilmente perché abbiamo partecipato alla bellissima escursione di Noemi di Passi Narranti, guida ufficiale del Parco d’Aspromonte, link QUI per avere maggiori informazioni su di lei.

 

LA LEGGENDA DELLA ROCCA DEL DRAKO

Inizialmente il nome del geosito fu confuso con Drago, il mostro leggendario, in realtà intervistando gli abitanti più anziani della zona, quindi le fonti più attendibili, si capì che il nome origina dalla parola DRAKU.

DRAKU in ellenistico significa OCCHIO.

La leggenda vuole che il Draku fosse un essere mitologico, una specie di ciclope, un gigante, che custodiva nella rocca un grande tesoro.

Per impossessarsi di questo tesoro l’unico modo era offrire al Draku un sacrificio che prevedeva l’uccisione di 3 esseri di sesso maschile, un gatto nero, un capretto e un bambino.

 

ROCCA DEL DRAKO IL MISTERIOSO GEOSITO IN ASPROMONTE
LA ROCCA DEL DRAKO, IL MISTERIOSO GEOSITO IN ASPROMONTE

 

Si narra che un giorno nacque un bambino malformato non voluto dai genitori e alcuni uomini ne approfittarono per eseguire il sacrificio. Dopo aver ucciso il gatto e il capretto arrivò il momento di sacrificare il bambino ma a quel punto un fortissimo vento scaraventò gli uomini giù dalla rocca vanificando il rito.

Una storia forte e crudele che si sposa benissimo con il paesaggio brullo e desolato che attornia la rocca. La favola perfetta raccontata dai nonni ai nipotini in una realtà costituita da piccoli paesini di poche centinaia di abitanti, comunità molto aggregate ma isolate, gente semplice che viveva di ciò che produceva.

La Calabria è fortemente intessuta di miti e leggende, se sei curioso puoi leggere il mio post sul misterioso viadante di Sant’Elia di Palmi.

 

ORIGINE DELLA ROCCA DEL DRAKO: NATURA O UOMO

 

ROCCA DEL DRAKO GEOSITO IN ASPROMONTE

 

Interessante è chiedersi chi creò questo sito?

La Natura col costante lavorìo del vento, della pioggia e del passare del tempo, o l’uomo o… gli ufo?

Certo è difficile credere, almeno per quanto mi riguarda, che quei tre cerchi quasi perfetti siano il frutto del caso. Potrebbe essere stato un luogo di culto, un po’ come forse lo furono i Megaliti di Nardo di Pace o Stonehenge in Inghilterra.

Un’idea che mi è balzata in testa appena mi sono avvicinata è stata, e giuro che non l’ho letto da nessuna parte, e se fosse solo un pezzo di una grande mappa stellare? Se ogni cerchio rappresenti una stella e fosse stata riprodotta sulla pietra per indicare una rotta o una mappa?

 

LA ROCCA DEL DRAKO VISITA DEL GEOSITO

 

Sto lavorando troppo con la fantasia? Forse…

Tu cosa ne pensi?

Ci sei stato?

Hai teorie più pazze della mia?

Fammelo sapere nei commenti, ti aspetto.

 

DOVE DORMIRE NEI D’INTORNI DELLA ROCCA DEL DRAKO

Ti suggerisco di fare base o nel bel borgo di Bova o sulla costa a Bova Marina, dove troverai più scelta d’alloggi e il mare a due passi. Ti metto una mappa per di Booking da cui puoi comodamente prenotare.

Booking.com

 


 

Sai che i frati sono spesso presenti nelle leggende calabresi? Leggi il mio articolo sul misterioso viandante a Sant’Elia di Palmi se sei curioso di questo genere di racconti.

Prossimamente vi parlerò delle Caldaie del Drako o, come erano conosciute una volta, del latte. Curiosi?

A presto.

Eosdiscovery

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *