CALTAGIRONE SICILIA COSA VEDERE SCALA SANTA MARIA DEL MONTE

Nell’entroterra siciliano, rivolto a sud est sorge Caltagirone, un vero museo a cielo aperto dove colore, storia e arte si fondono dando vita ad una tappa imperdibile per ogni itinerario SERIO di questa caleidoscopica isola. In questo articolo ti suggerisco da (quasi) local come arrivare e cosa vedere.

 

CALTAGIRONE IN SICILIA: DOVE SI TROVA

Siamo in provincia di Catania ma ben più a ovest delle pendici dell’Etna, nel territorio del Calatino, tra i Monti Erei e i Monti Iblei, l’entroterra sud occidentale siciliano.

 

CALTAGIRONE SICILIA COSA VEDERE SCALA SANTA MARIA DEL MONTE TESTA DI MORO

 

CALTAGIRONE IN SICILIA: COME ARRIVARE

IN AUTO:

  • da Catania è semplicissimo, la SS417 collega il capoluogo a Caltagirone in un’ora d’auto
  • da Ragusa, esci dalla città verso nord ovest con la SP52, poi devia a nord con la SS514 per 30 minuti, infine verso ovest la SS683 ti porta a destinazione in altri 10 minuti
  • parcheggi: via dei Capuccini punto panoramico comodo per scendere verso il centro storico, via Regina Elena se si alloggia nella zona alta, Viale Torre dei Genovesi/via Acquanuova comodo per raggiungere le vie dello street art

IN BUS:

  • con SAIS arrivi a Caltagirone partendo da Enna
  • con AST arrivi a Caltagirone partendo sia da Catania che da Catania Aeroporto

IN AEREO:

Gli aeroporti più vicini sono Catania Fontanarossa e l’Aeroporto degli Iblei di Comiso. Qui puoi affittare un auto o arrivare a Caltagirone tramite le autolinee AST in partenza dall’aeroporto di Catania.

 

CALTAGIRONE SICILIA COSA VEDERE MURALES

 

CALTAGIRONE IN SICILIA: COSA VEDERE

Non basterebbe un mese per raccontare tutto ciò che ha da offrire una città d’arte come Caltagirone, dal 2002 Patrimonio dell’Umanità Unesco. Mi limiterò a citare l’imperdibile per chi inserisce questa tappa lungo un on the road della Sicilia centrale o sud orientale, o per chi vuole visitare in giornata questa perla siciliana.

 

CALTAGIRONE SICILIA COSA VEDERE
PRESSO IL CORTILE ANTISTANTE LA CHIESA DELLA MADONNA MARIA SS DI CONADOMINI

 

CALTAGIRONE IN SICILIA: LA SCALINATA DI SANTA MARIA DEL MONTE

Simbolo e gioiello di Caltagirone è la superba scalinata di 142 gradini, costruita nel 1600 per unire la parte alta e più antica della città con la parte bassa e più moderna. Poi negli anni ’50 è stata ornata di maioliche calatine, ogni gradino diverso dall’altro, sotto la guida del prof. Antonino Ragona. In cima troverai l’antica Matrice di Caltagirone, attualmente in restauro, la Chiesa della Madonna Maria SS di Conadomini

NOTA BENE

Quando sali fai caso che lo stile cambia ogni 14 gradini, infatti si sono voluti rappresentare tutti i principali periodi di influenza artistica: arabo, normanno, svevo, angioino-aragonese, chiaramontano, spagnolo, rinascimentale, barocco, settecentesco, ottocentesco, contemporaneo.

Inoltre nota come nelle ceramiche calatine troverai sempre quattro colori ricorrenti: il blu calatino, il verde ramina che vira quasi al turchese, il giallo paglierino e l’arancio arenario.

 

CALTAGIRONE SICILIA COSA VEDERE SCALA SANTA MARIA DEL MONTE
LA BELLISSIMA SCALA DI SANTA MARIA DEL MONTE, SIMBOLO DI CALTAGIRONE

 

CALTAGIRONE IN SICILIA: PERCHE’ FAMOSA PER LA SUA CERAMICA?

La lavorazione della ceramica non inizia con gli arabi nè con gli antichi greci, ma si perde nella notte dei tempi. Probabilmente fin dal Neolitico, quindi circa 9000 anni, la presenza di molte cave d’argilla e di immensi boschi che fornivano il combustibile per le lunghe cotture necessarie, favorirono proprio qui la tradizione millenaria.

Cosa aggiunsero i greci? Il tornio, grazie al quale fu più semplice creare grezzi “contenitori” per l’uso domestico, agricolo o commerciale.

E gli arabi? Quando arrivarono trovarono già un’avviata produzione e tradizione ceramista, infatti chiamarono il luogo Qal’ at al Gharùn che significa “Rocca delle Giare”, in riferimento alla lavorazione dell’argilla. 

Cosa aggiunsero gli arabi? La ricerca estetica innanzitutto! Inizialmente usarono il verde ramina e il giallo-arancio con motivi geometrici vegetali e animali, poi arrivò il blu e motivi floreali per ispirazione rinascimentale.

NOTA BENE

Troverai la bellissima ceramica un pò d’appertutto a Caltagirone, la città infatti è famosa anche per averne fatto un generoso uso nell’ediliza urbana. Per esempio la ceramica adorna l’orologio della Cattedrale di San Giuliano, le torri campanarie gemelle della “gotigheggiante” Chiesa di San Pietro e il Ponte di San Francesco.

 

CALTAGIRONE SICILIA COSA VEDERE GIARDINI PUBBLICI VASO VIA ROMA
UNO DEI VASI DI VIA ROMA

 

CALTAGIRONE IN SICILIA: I GIARDINI PUBBLICI E IL MUSEO DELLA CERAMICA CON ORARI E PREZZI

I viali bordati da ordinati giardini in stile inglese, da fontane, statue e scalinate ti porteranno verso la parte centrale dove spicca uno dei miei punti preferiti: il coloratissimo Palco della Musica, un tempietto in stile moresco di piastrelle in ceramica smaltata dalle tinte sgargianti alla cui sommità troverai l’Aquila del Gonfalone, simbolo della città.

Altro fiore all’occhiello dei Giardini Pubblici è il Museo Regionale della Ceramica, in via Roma, dove troverai un lungo filare di pigne verdi e vasi ognuno decorato diversamente che delinea un lato dei bellissimi giardini pubblici e che sembra accompagnarti verso il Museo. Qui troverari tutto ma proprio tutto sulla ceramica di Caltagirone. Aperto da lunedì a venerdì dalle 9,00 alle 18,30, prezzo biglietto 4 euro, per info +39 093358418

 

CALTAGIRONE SICILIA COSA VEDERE GIARDINI PUBBLICI PALCO DELLA MUSICA
IL COLORATISSIMO PALCO DELLA MUSICA AL CENTRO DEI GIARDINI PUBBLICI
CALTAGIRONE SICILIA COSA VEDERE GIARDINI PUBBLICI VASI VIA ROMA
IL FILARE DI VASI E PIGNE IN CERAMICA DEI GIARDINI PUBBLICI PRESSO VIA ROMA

 

CALTAGIRONE IN SICILIA: IL CENTRO STORICO CON LE SUE CHIESE E I SUOI CARRUGGI  

Ci si può perdere facilmente tra i carruggi di Caltagirone, cioè le strette viuzze che tanto richiamano le kasbah arabe ma che devono il proprio nome ai mercenari genovesi che contribuirono alla liberazione della città dalle truppe arabe.

NOTA BENE

Le Teste di Moro in ceramica, tanto di moda in questi ultimi anni, che troverai ormai dappertutto in Sicilia, sono state qui sempre prodotte ma un tempo erano chiamate  Mascheroni. Era uso appenderli ai muri esterni delle proprietà per incutere timore ai malintenzionati. Infatti più che icona di stile siciliano ricordavano l’invasore e l’oppressione.

E poi non ti basterà una settimana per visitare tutte le Chiese di Caltagirone! Le più belle e particolari secondo me sono quelle dedicate a Santa Chiara, San Francesco d’Assisi e San Pietro. Ti consiglio inoltre di visitare il curatissimo Chiostro della Curia Vescovile, accanto alla Chiesa di San Francesco d’Assisi e aperto dalle 9,00 alle 12,00.

Una visita la merita anche il Monumentale Cimitero, che richiama visitatori da ogni dove per la ricchezza di sculture, fregi e capitelli, e il liberty Palazzo delle Magnolie in via Luigi Sturzo.

 

CALTAGIRONE SICILIA COSA VEDERE CHIESA SAN FRANCESCO D'ASSISI
UNA DELLE PIU’ BELLE CHIESE DI CALTAGIRONE, QUELLA DEDICATA A SAN FRANCESCO D’ASSISI
CALTAGIRONE SICILIA COSA VEDERE TESTA DI MORO
UNA DELLE MIRIADI DI TESTE DI MORO IN CERAMICA SPARSE PER IL CENTRO STORICO DI CALTAGIRONE

 

CALTAGIRONE IN SICILIA: LE OPERE STREET ART

Si progetta per il futuro un percorso pedonale di street art che dal quartiere Acquanova arriverà fino al centro storico. Nell’estate 2020 l’opera “Sorgente” ha inaugurato questo progetto.

Ligama, uno street artist calatino, ha disegnato questa donna con tratti sia orientali che mediterranei, simbolo di inclusione dei popoli che chiude con il passato belligerante, una donna che svuota una brocca e che appare super realistica, l’acqua che cade sembra una vera fonte che si getta nel cortiletto.

In via Paradiso troverai un’altra bellissima opera che evoca oniricamente la natura nel “Fiore di Fiorenza”.

Ma le vie di Caltagirone colorate dalla street art sono ancora tante, uno degli svariati motivi per cui voglio tornare a breve!

 

CALTAGIRONE SICILIA COSA VEDERE STREET ART SORGENTE
LO STREET ART SORGENTE NEL QUARTIERE ACQUANUOVA

 

CALTAGIRONE IN SICILIA: QUANDO ANDARE

Se vuoi la città più tranquilla possibile evita assolutamente le giornate che ti sto per elencare, se poi il tuo desiderio è vivere le più importanti tradizioni calatine allora ti consiglio di venire:

  • 23/24/25 Luglio per la Festa di San Giacomo, in quest’occasione la Scala di Santa Maria del Monte viene “illuminata” da tantissimi lumini che compongono un disegno ogni anno diverso
  • la Settimana Santa viene festeggiata con varie manifestazioni folkloristiche/religiose come ancora si usa fare in molte comunità siciliane. Le più importanti sono il Venerdì Santo con la Processione del Cristo Morto e la Domenica di Pasqua con “A Giunta” e “A Spartenza”
  • dall’1 al 31 Maggio la Scala viene “infiorata” con moltissime piantine dalle diverse sfumature di colore che compongono un disegno spesso dedicato alla Madonna Maria SS di Conadomini, ma quest’anno (2021) invece in onore del 700° anniversario dalla scomparsa di Dante Alighieri

 

CALTAGIRONE SICILIA COSA VEDERE SCALA SANTA MARIA DEL MONTE INFIORATA
LA SCALA DI SANTA MARIA DEL MONTE INFIORATA NEL MESE DI MAGGIO

 

CALTAGIRONE IN SICILIA: DOVE DORMIRE

Non ho mai dormito personalmente in questa struttura ma dalle recensioni lette e per l’invidiabile posizione mi sento di nominarvi il B&B Tre metri sopra il cielo. Infatti ho potuto constatare salendo la scalinata di Santa Maria del Monte che la struttura si trova proprio affacciata sulla scala! E la colazione fatta lì credo non abbia prezzo!!!

Inserisco una comoda mappa Booking delle strutture ricettive da cui puoi direttamente prenotare.

 

Booking.com

 

Spero di esserti stata utile per programmare la tua visita a Caltagirone. Fammi sapere nei commenti se vuoi aggiungere qualche suggerimento o vuoi farmi delle domande.


Se sei interessato alla Sicilia Sud Orientale da buona local expert ti consiglio di leggere:

 

 

2 thoughts on “COSA VEDERE A CALTAGIRONE, MUSEO A CIELO APERTO IN SICILIA”

  1. ciao , ho bisogno di un consiglio.
    abbiamo 10 giorni a disposizione, pensavomo 5 giorni a Caltagirone e 5 al mare, mi consigli una meta vicino per soggiornare al mare? arriviamo da torino, volo per catania , se affittiamo l’auto in aereoporto ci costa troppo! magari noleggiamo l’auto solo per spostarci da caltagirone a…..(es. avola) e rilasciamo la macchina in aereoporto il giorno della partenza. cosa mi suggerisci?
    grazie

    1. Ciao assolutamente si!
      Le località di mare più vicine a Caltagirone sono Scoglitti, Punta Secca e Marina di Ragusa. Ma se posso darti un consiglio il mare più caraibico lo trovi dalle parti di Marzamemi. Il trasporto pubblico è migliore nella provincia di Ragusa che in quella di Siracusa. Non ti nascondo che per girare le spiagge più belle, soprattutto le riserve dovresti avere la macchina, è molto più comodo e veloce. Se vuoi stare in un solo posto dove hai tanti locali dove mangiare o bere e una bella spiaggia vicina senza muoverti ti consiglio allora Marina di Ragusa. Chiedimi altro se vuoi 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *