LICODIA EUBEA COSA VEDERE BORGO

Se stai visitando la Sicilia e vuoi allontanarti dai soliti itinerari, come la bella ma patinata Taormina, se vuoi esplorare la Sicilia più verace e autentica, stai leggendo l’articolo giusto.

Ti racconterò di un piccolo paese che incarna tante sfumature culturali e tradizionali di questa meravigliosa isola.

Parlo di Licodia Eubea, nell’entroterra siciliano, a metà tra le rotte della Sicilia sud orientale e di quella centrale.

 

Licodia Eubea è il luogo di origine della mia famiglia, dei miei nonni e dei miei genitori. E’ il luogo dei giorni di festa di infanzia e adolescenza, dal Natale alle scampagnate primaverili, dal Giorno dei Morti alla Settimana Santa.

Ma Licodia Eubea non è solo la casa dei miei ricordi…

Partiamo dalle basi su come arrivare e poi proseguiamo con 10 buoni, validi e interessanti motivi per visitare questo borgo siciliano!

“In elevata e scoscesa rupe è Licodia paese di nome saraceno, dove sono meravigliose ruine di antichità sebbene prostrate e sepolte in gran parte, vestigia di antica giacente Città” (Abate Fazello)

LICODIA EUBEA COSA VEDERE
LICODIA EUBEA – FOTO DI CECILIA CARUSO

DOVE SI TROVA LICODIA EUBEA

Siamo nell’entroterra della Sicilia Sud Orientale, in provincia di Catania ma al confine con la provincia di Ragusa. Arroccata sopra un colle, da lassù Licodia guarda a Sud Est verso l’altopiano dei Monti Iblei, nelle limpide giornate si riesce a scorgere il Mediterraneo e l’Etna, e a Nord Ovest il Calatino e le propaggini dei Monti Erei.

Insomma una terra di confine, qui puoi ascoltare un dialetto con inclinazione catanese ma allo stesso tempo visitare una natura meno aspra e più dolce, come quella ragusana.

LICODIA EUBEA COSA VEDERE LAGO DIRILLO PAESAGGIO
IL LAGO DIRILLO DI LICODIA EUBEA

COME ARRIVARE A LICODIA EUBEA

IN AUTO:

  • da Ragusa percorrendo la SS514 per 40 minuti, esci e percorri la tortuosa ma paesaggistica SP38ii per 15 minuti circa, tornante dopo tornante e salendo il versante collinare arriverai a Licodia da ovest
  • da Catania percorrendo la SS194 per 40 minuti, esci e percorri la SP38ii, da questo lato più pianeggiante e alberata, in 10 minuti arriverai a Licodia da est

IN BUS

Da Catania (o da Catania Aeroporto) tramite i bus AST, puoi arriverai dentro il centro abitato di Licodia ma nel tragitto ci sono varie fermate intermedie nei paesi vicini. Oppure puoi arrivare sia da Catania (o da Catania Aeroporto) sia da Ragusa in poco più di un ora con ETNATRASPORTI, ma ricorda di comprare il biglietto per Vizzini Scalo e farti venire a prendere con un auto all’area Servizio Tamoil.

IN AEREO

Gli aeroporti più vicini sono Catania Fontanarossa e l’Aeroporto degli Iblei di Comiso. Qui puoi affittare un auto o arrivare a Licodia tramite le due compagnie di pullman sopra citate che partono dall’aeroporto di Catania.

LICODIA EUBEA COSA VEDERE AGAVE
PIANTA DI AGAVE

 

 

LICODIA EUBEA: COSA VEDERE E COSA FARE IN 10 PUNTI

1. IMMERGERSI NELL’ATMOSFERA SICILIANA AUTENTICA DI LICODIA EUBEA

Licodia è perfetta per fare base visitando in giornata Caltagirone, Ragusa, Militello, Chiaramonte Gulfi, Modica…nel contempo vivendo qui puoi passeggiare, dormire, fare colazione, rilassarti, immergendoti nell’atmosfera della Sicilia autentica, fatta di viuzze strette, tortuose e in salita, e di passaggi ad arco, di casette con le tegole in pietra, strette le une alle altre come in un presepio, di dolci colline punteggiate di agave e fico d’india, di chiese antiche e del suono delle loro campane, dei vecchietti nelle panchine che ti osservano chiedondosi chi tu sia, dei bambini spensierati che giocano in cortile sotto il torrido sole siciliano.

PICCOLO ITINERARIO A PIEDI

Il quartiere più caratteristico, perfetto scenario per il natalizio Presepe Vivente, è quello “del Borgo” o U Buriu, come è chiamato dagli abitanti del posto. Per arrivare devi cercare Via Roma e scendere giù fino alla parrocchia di Santa Lucia (link per geolocalizzazione), dopo risali da Viale Calcide, molto panoramico e utile per percorrere il viale in salita per visitare poi il Castello.

LICODIA EUBEA COSA VEDERE BORGO
IL QUARTIERE DEL BORGO DI LICODIA EUBEA – FOTO DI CECILIA CARUSO

2. VISITARE LE ROVINE DEL CASTELLO SANTAPAU DI LICODIA EUBEA

A dominare il borgo di Licodia Eubea troverai le affascinanti rovine del Castello dei Principi di Santapau. Distrutto dal catastrofico terremoto del 1693, rimangono solo alcune torri e frammenti di mura nel piccolo altipiano in cima al colle ma la visita vale la pena già solo per il bellissimo paesaggio sul paese e sulle valli circostanti. Una stradina di mattoni grigi sale curva dopo curva tra alberi frondosi e fiori di campo. La storia del luogo è molto ricca e articolata, la riassumo nei passaggi più salienti:

  • Già nel 650 a.C.Tucidite e Diodoro Siculo narrano di gente che dall’isola greca di Eubea si insediarono in un luogo fortificato che chiamarono proprio Eubea. Gelone il tiranno siracusano, distrusse tutto
  • Poi nel II – VI sec d.C. la collina fu utilizzata come necropoli, molti scavi hanno infatti rivelato sepolcri e catacombe
  • Solo nell’VIII sec d.C. i bizantini costruirono la prima fortezza per difendersi dai saraceni, i quali vinsero e distrussero la rocca ribattezzando la collina Kudyah
  • Arriviamo al XIII sec d.C. quando l’esistenza di una fortezza viene nuovamente documentata, da questo momento in poi il Castello passa di proprietà da una famiglia all’altra, l’ultima delle quali dei Santapau
LICODIA EUBEA COSA VEDERECASTELLO SANTAPAU
IL CASTELLO DEI PRINCIPI SANTAPAU DI LICODIA EUBEA
LICODIA EUBEA COSA VEDERE CASTELLO SANTAPAU TORRE
LA TORRE DEL CASTELLO SANTAPAU

 

 

3. ASSAGGIARE LA RICOTTA DI PECORA PREPARATA SECONDO L’ANTICA TRADIZIONE SICILIANA A LICODIA EUBEA

Non è infrequente salire per Licodia e trovarsi con la macchina circondata da un gregge di pecore che ti attraversa la strada con loro scampanellante lentezza. Il territorio collinare si presta alla pastorizia e qui dalla notte dei tempi viene prodotta la ricotta di pecora rispettando le tradizionali fasi della lavorazione del latte, con processi lenti, senza quasi l’ausilio di macchine ma privilegiando il lavoro manuale.

DOVE COMPRARE LA RICOTTA DI PECORA DI LICODA EUBEA

Ti consiglio di assaggiare la ricotta e il pecorino stagionato (i loro prodotti più richiesti) al Caseificio Polizzi, in Piazza Margherita, che spedisce ed esporta anche fuori dal territorio licodiano. Il loro punto di forza? La genuinità della materia prima e i piccoli segreti nella preparazione tramandate da ben 3 generazioni!

LICODIA EUBEA COSA VEDERE PECORINO STAGIONATO
IL PECORINO STAGIONATO DI LICODIA EUBEA
LICODIA EUBEA COSA VEDERE CASEIFICIO POLIZZI
LA RICOTTA COME SI FACEVA UNA VOLTA

 

 

4. VISITARE L’ANTICA CHIESA DEL CROCIFISSO DI LICODIA EUBEA

E’ la Chiesa più antica di Licodia, di inizio 1600 e fu anche l’unica, o quasi, che resistette al solito terremoto del 1693! Il suo campanile ospita una campana di 100 anni più antica della Chiesa stessa!!! Ma le curiosità non sono finite qui. L’opera a cui deve il nome la Chiesa è un altrettanto antico Crocifisso in legno del 1600, ammantato dalla diceria popolare che spostarlo dal luogo in cui si trova possa far tornare il terribile terremoto!

LICODIA EUBEA COSA VEDERE ANTICO CROCIFISSO 1600
L’ANTICO CROCIFISSO LIGNEO DEL 1600

 

Nella Chiesa si trova un’altra Croce, questa del 1876, che diventa protagonista del Venerdì Santo licodiano, quando di mattina all’esterno della Chiesa si tiene “l’Asta della Croce”, strettamente in dialetto licodiano. Il miglior offerente compra la possibilità di portare in spalla la pesante croce (80 kg circa) per le vie del borgo durante la lenta processione del Cristo Morto, fino al colle del Calvario. Qui sorge un’altra interessantissima chiesetta, teatro della commovente “Crocifissione del Cristo Morto”, il pomeriggio del Venerdì Santo.

LICODIA EUBEA COSA VEDERE CHIESA CROCIFISSO
LA CHIESA DEL CROCIFISSO DI LICODIA EUBEA
LICODIA EUBEA COSA VEDERE SETTIMANA SANTA ASTA DELLA CROCE
L’ASTA DELLA CROCE DI LICODIA EUBEA – FOTO DI CECILIA CARUSO
LICODIA EUBEA COSA VEDERE ANTICO CROCIFISSO
IL CROCIFISSO DELLASTA DELLA CROCE DI LICODIA EUBEA

 

 

5. PASSEGGIARE NEL SILENZIO E NELLA PACE DEL LAGO DI LICODIA EUBEA

Il lago di Licodia o lago Dirillo, è un luogo a 10 minuti d’auto totalmente immerso nella pace e nel silenzio. E’ un lago artificiale, in paese è chiamata “la diga”, ma le sue acque sono molto pescose e le colline che lo circondano sono verdeggianti e pieni di fiori di campo, tanto da non sembrare di essere nell’arido entroterra siciliano. Ho scelto questo posto per le foto del mio matrimonio proprio per il bellissimo e naturale scenario della campagna siciliana ma al contempo dai colori così rigogliosi.

LICODIA EUBEA COSA VEDERE LAGO DIRILLO PAESAGGIO
IL LAGO DIRILLO DI LICODIA EUBEA
LICODIA EUBEA COSA VEDERE LAGO DIRILLO PAESAGGIO
IL LAGO DIRILLO DI LICODIA EUBEA – FOTO DI CECILIA CARUSO

 

 

6. CONOSCERE IL SAPORE DI UN ANTICO LEGUME SICILIANO, LA CICERCHIA E LA SUA FARINA, LA PATACO’

Un’altra cosa super tipica e ancora poco conosciuta è l’antico legume della cicerchia, o “ciciruoccolo”, la cui coltivazione a Licodia è stata negli ultimi anni riportata alla luce. Da qualche anno ormai alla ribalta nel panorama dello Slow Food per essere diventato prodotto dell’Arca Del Gusto, una fondazione internazionale che si occupa di preservare e tutelare la biodiversità alimentare

La cicerchia era un tempo un’importante fonte proteica per le famiglie povere e contadine. Con la sua farina si ottiene la Patacò, una sorta di polenta cucinata tradizionalmente con broccoli e salsiccia. La sagra della Patacò si svolge a Dicembre nei locali del Convento di San Benedetto e Santa Chiara, raggiungendo quest’anno la sua 27° edizione con il più recente Cicerchia Day alla 5°. In quest’occasione è possibile degustare vari prodotti tipici. Se hai bisogno di info relative alla sagra o a tutto ciò che riguarda questi prodotti ti consiglio di seguire la pagina Facebook Valle del Dirillo, gestita da Riccardo, il più entusiasta promotore di questo prodotto che io conosca.

LICODIA EUBEA COSA VEDERE CICERCHIA PATACO
LA CICERCHIA E LA PATACO’ DI LICODIA EUBEA – FOTO DI RICCARDO RANDELLO
LICODIA EUBEA COSA VEDERE PIANTA CICERCHIA
LA PIANTA DI CICERCHIA DI LICODIA EUBEA – FOTO DI RICCARDO RANDELLO

 

 

Potete trovare cicerchia e patacò nelle botteghe locali o gustarla in tanti agriturismi del territorio. Oppure…

CENA TIPICA A LICODIA EUBEA

Un posto perfetto, romantico, elegante per assaggiare cicerchia e patacò, ma non solo, con tutto il resto dei prodotti a km0 della zona, è l’Home Restaurant Mugnos, rigorosamente su prenotazione e con la possibilità di scegliere insieme il menù.

LICODIA EUBEA DOVE MANGIARE HOME RESTAURANT MUGNOS
HOME RESTAURANT MUGNOS
LICODIA EUBEA DOVE MANGIARE HOME RESTAURANT MUGNOS
HOME RESTAURANT MUGNOS

 

 

7. VIVERE IL FOLKLORE E IL FERVORE RELIGIOSO DELLA SETTIMANA SANTA DI LICODIA EUBEA  

Come già accennato per la Chiesa del Crocifisso, in occasione della Pasqua, la Settimana Santa licodiana è animata da varie manifestazione folkloristiche le cui origini risalgono a quasi 500 anni fa. Dal Mercoledì sera in cui tutto ha inizio con la processione Do Signuri a Culonna (Il Signore alla Colonna) alla Domenica di Pasqua con la Giunta tra il Signore Risorto e l’Addolorata, il culmine viene raggiunto nella giornata del Venerdì, in cui, oltre le già sopracitate manifestazioni, una parte molto importante è svolta dai cantori devozionali. Ascoltarli è un emozione unica perchè sembra riportarti indietro di centinaia d’anni, tanto è evocativo il testo e appassionati il timbro e l’inflessione dialettale degli uomini di diversa età, che imparano i testi dai più anziani, testi tramandati da padre in figlio, che risalgono agli anni dal ‘500 al ‘700. Tra i più belli ricordo “U Populu meu” e “A Cavallaria”. Anche solo ascoltarli nel silenzio delle vie affollate del borgo vale il viaggio a Licodia Eubea!

LICODIA EUBEA COSA VEDERE SETTIMANA SANTA CROCIFISSIONE
LA CROCIFISSIONE DI LICODIA EUBEA – FOTO DI CECILIA CARUSO
LICODIA EUBEA COSA VEDERE SETTIMANA SANTA GIUNTA
LA GIUNTA DI LICODIA EUBEA – FOTO DI CECILIA CARUSO

 

 

8. SCOPRIRE GLI SCENARI DELLE NOVELLE DI GIOVANNI VERGA

In questi luoghi è possibile percepire l’essenza del Verga. Lo scrittore ambientò qui a Licodia alcune delle sue novelle più crude, manifesto della povera vita contadina di 100 anni fa in Sicilia. Se hai letto almeno uno dei suoi racconti più famosi non puoi non vedere con gli occhi della fantasia ancora quei paesaggi aridi e brulli in estate, e quella sorta di malcelata melanconia rassegnata nei volti di tanti anziani, nati e vissuti in questi piccoli borghi dove un tempo la povertà e l’isolamento determinavano vite verghiane e puramente “veriste”.

Anche la Chiesa di Santa Margherita, la Matrice di Licodia, è stata citata nelle sue novelle: “Jeli insegnava al suo amico come si fa ad arrampicarsi sino ai nidi delle gazze, sulle cime dei noci più alti del campanile di Licodia”

(G. Verga, Jeli il pastore)

LICODIA EUBEA COSA VEDERE CHIESA SANTA MARGHERITA
LA CHIESA DI SANTA MARGHERITA, LA MATRICE DI LICODIA EUBEA – FOTO DI CECILIA CARUSO

 

 

9. VENIRE A FINE ESTATE PER LA SAGRA DELL’UVA DA TAVOLA DI LICODIA EUBEA

Il prodotto agricolo più famoso coltivato s Licodia è l’uva da tavola, la cui raccolta si festeggia la prima Domenica di Settembre. In estate affacciandoti da uno dei belvedere del borgo scorgerai in lontananza ettari e ettari di terreno rilucenti al sole per i tendoni semitrasparenti che proteggono i delicati grappoli dalle grandinate o dai violenti acquazzoni estivi.

La storia ci ricorda che furono i coloni greci a seminare per primi le viti e nei secoli le caratteristiche climatiche e del terreno hanno fatto sì che attecchisse qui fortemente la coltivazione di pregiata uva da tavola esportata in tutto il mondo e garantita dal marchio I.G.P.

Oltre che trascorrere la giornata tra gli stand espositivi, assaggiando e acquistando la varietà di uva che più ti piace, ti consiglio di andare per le stradine di campagna che bordano queste coltivazioni. Con il permesso di qualche proprietario, è molto rilassante passeggiare all’ombra dei filari di vite e all’orizzonte non vederne la fine.

LICODIA EUBEA COSA VEDERE SAGRA DELL'UVA
LA SAGRA DELL’UVA DI LICODIA EUBEA – FOTO DI CECILIA CARUSO

 

 

10. CONOSCERE LE TRACCE LASCIATE DAI POPOLI ANTICHI NEL TERRITORIO DI LICODIA EUBEA

Io ti ho dato solo qualche scarna informazione, ma sul passato di Licodia Eubea c’è tanto, tanto e tanto di più. Se sei interessato all’archeologia e alla storia potresti trovare utile visitare il Museo Civico Antonino di Vita. Qui si snoda la narrazione che parte fin dalla preistoria, passando per il periodo greco fino ai più recenti ritrovamenti medioevali. Molto di ciò che sappiamo su Licodia Eubea lo si deve al famoso archeologo Paolo Orsi e ad Antonino di Vita stesso, originario del borgo.

LICODIA EUBEA COSA VEDERE MUSEO ARCHEOLOGICO
IL MUSEO CIVICO A. DI VITA

 

 

LICODIA EUBEA: DOVE DORMIRE

Una chicca che infine ti suggerisco e che sono sicura apprezzerai tanto è farti scoprire due posti carinissimi dove dormire e cenare.

Parlo del B&B Mugnos nella via omonima e del B&B Santapau, gestiti da Francesco e Piero, padroni di casa integerrimi. Le due strutture sono perfettamente inserite nel contesto del borgo, eleganti e confortevoli, a 2 passi (letteralmente) dall’itinerario a piedi sopra suggerito e dalla bellissima e barocca Chiesa di Santa Margherita, citata dal Verga nella sua novella Jedi il pastore. Per inciso la Chiesa dove mi sono sposata! Puoi fare colazione nel balcone panoramico e cenare con le prelibatezze locali da loro preparate all’ Home Restaurant Mugnos.

LICODIA EUBEA DOVE DORMIRE BB MUGNOS CAMERA
B&B MUGNOS
LICODIA EUBEA DOVE DORMIRE BB MUGNOS COLAZIONE
LA TERRAZZA DEL B&B MUGNOS

 

Se sei arrivato fino alla fine di questo luuuuuuuunghissimo articolo vuol dire che ti ho veramente incuriosito. Scrivimi nei commenti se poi hai visitato questo carinissimo borgo o se vuoi suggerire l’11° o il 12° motivo per cui ne consiglieresti la visita.


Se sei interessato ad altri luoghi imperdibili della Sicilia Sud Orientale ti suggerisco di proseguire il tuo itinerario con:


Seguimi se ti va su Instagram come EOS.DISCOVERY dove posto a tempo reale il mio girovagare per il mondo!

Ciao viaggiatori, alla prossima!

EOSDISCOVERY

 

12 thoughts on “LICODIA EUBEA: 10 COSE DA VEDERE E FARE NELLA SICILIA PIU’ AUTENTICA”

  1. Bellissimo lavoro di presentazione!
    Leggere l’articolo mi ha fatto rivivere, paragrafo dopo paragrafo, luoghi, profumi e sapori della mia infanzia.

    Grazie

  2. Ciao,come 11° motivo aggiungerei la colazione con la granita di limone e brioche o ancora meglio con la mafalda.E’vero che sono Licodiano e posso sembrare di parte,ma la ritengo la migliore di tutta la Sicilia!

    1. Hai perfettamente ragione! Granita di limone e mafalda, come vuole l’antica tradizione è un validissimo 11° motivo! Grazie per l’aggiunta 🙂

  3. thank you niece, you did a great job with your research and presentation I enjoyed it very much.
    I can’t wait to go back and enjoy the ricotta and the pataco that my grandmother and mother made while I was growing up, I also remember as a kid I liked la granita, you brought back many memories especially having war games with your father on the castle ruins.
    Ciao all my best to everyone
    Tuo zio Pippo

    1. Thank you uncle Pippo! I’m glad you liked it and that this article brings you back to mind happy memories. I hope you can see again Licodia with your eyes very very soon! Aurora

  4. Tutto quello descritto in questo articolo corrisponde alla pura e semplice
    verità, vorrei aggiungere inoltre perchè ho avuto modo di poter pernottare per 2 gg con la mia compagna presso la struttura B&B MUGNOS, ciò che mi ha colpito è stata la gentilezza e la semplicità dei proprietari Francesco e Piero
    direi perfetti in tutto, sopratutto Francesco un gran cuoco che sa prenderti per la gola e Piero per la sua simpatia, da provare assolutamente………..

    1. Grazie mille Giorgio per il tuo feedback! Francesco e Piero sono fantastici! Spero tornerai a visitare il borgo di Licodia Eubea 🙂

  5. Abbiamo scoperto questo meraviglioso paesino proprio lo scorso weekend! Abbiamo conosciuto anche Francesco e Piero: padroni di casa impeccabili che ci hanno accolto con calore e simpatia nel loro B&B, che consigliamo a tutti! Un posto pieno di charme e buon gusto. Abbiamo cenato nel loro ottimo home restaurant, in cui abbiamo trascorso una serata piacevolissima mangiando pietanze squisite!

  6. Complimenti per l’articolo, che mi ha permesso di tornare con la mente ad Licodia Eubea! Anch’io consiglio molto la struttura di Piero e Francesco: sono due ragazzi straordinari che riescono a far sentire a casa sin dal primo minuto! Eccezionale sia la struttura Mugnos che il loro home restaurant!
    Viaggiate alla scoperta della Sicilia vera e lasciatevi coccolare dalla ospitalità siciliana!

    1. Grazie mille per la recensione sia di articolo che delle strutture di Piero e Francesco. I posti belli e con potenziale andrebbero solo valorizzati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *