MATERA DUE GIORNI COSA VEDERE SASSO CAVEOSO

Matera è uno spettacolo unico al mondo!

Per la sua storia di tristezza e rinascita, per i suoi riconoscimenti mondiali, per la bontà del cibo, ma soprattutto per la tenacia dei suoi abitanti, capaci pian piano di portare Matera allo splendore che accoglie oggi il turista, a discapito delle asperità del territorio, della povertà delle materie prime, delle difficoltà in cui boccheggia il Mezzogiorno d’Italia tutt’oggi.

In questo articolo ti dico cosa secondo me non puoi perderti se visiti Matera in 2 giorni.

 

 

Chiariamo immediatamente 2 concetti che facilmente fanno entrare in confusione:

PERCHE’ MATERA E’ CHIAMATA LA CITTA’ DEI SASSI? 

I Sassi non sono massi giganti nè piccoli! Si, hanno a che fare con la pietra, ma per Sassi si intendono “abitazioni scavate nella roccia e costruite con la roccia”, caratteristiche esclusivamente di Matera.

PERCHE’ MATERA E’ DIVENTATA PATRIMONIO UNESCO?

Matera è diventata Patrimonio Unesco nel 1993 per vari motivi, il principale dei quali riguarda l’arte di aver saputo utilizzare l’acqua piovana e sorgiva in un geniale sistema di cisterne e canali sempre “scavati nella roccia e costruiti con la roccia”. L’esempio più importante è il Palombaro Lungo (vedi più avanti).

In zona non c’erano falde acquifere così ogni casa aveva dei solchi nei muri che incanalavano l’acqua piovana in cisterne a forma di goccia o campana, presenti in ogni casa o cortile. Le cisterne venivano impermeabilizzate con il cocciopesto, una miscela di frammenti di tegole miste a malta. Si adeguavano insomma al territorio ostile con grande capacità adattamento senza sprecare nulla.

 

MATERA DUE GIORNI COSA VEDERE PALOMBARO LUNGO
IL PALOMBARO LUNGO

MATERA IN 2 GIORNI: DOVE SI TROVA

Ci troviamo nel nord-est della Basilicata, al confine Settentrionale con la Puglia. Le influenze pugliesi qui infatti sono fortissime, lo si sente nel dialetto e nella cucina soprattutto. Il comune è molto grande, più di 60.000 abitanti, la parte moderna è molto estesa mentre il centro storico concentrato e più piccolo sporge sull’affascinante gravina, uno dei canyon che solcano e scavano l’altopiano della Murgia.

 

MATERA DUE GIORNI COSA VEDERE GRAVINA
LA GRAVINA DI MATERA

 

MATERA IN 2 GIORNI: COME ARRIVARE

AEREO: l’aeroporto più vicino è quello di Karol Wojtyla di Bari, poi con un auto a noleggio si raggiunge Matera in meno di un’ora, oppure si può optare per un autobus scegliendo tra le linee di Marozzi o di Pugliairbus che arrivano fino a Piazza Matteotti. Terza alternativa sono le navette come quelle di Shuttle Matera.

BUS: oltre le già sopracitate compagnie, arrivano a Matera anche le linee di Sitasud, Marino, Liscio, Miccolis.

TRENO: consulta il sito di Ferrovie Appulo Lucane per capire se è la soluzione migliore che fa a caso tuo.

AUTO: comoda per chi viaggia con bimbi ma scomoda per il parcheggio perchè a Matera il parcheggio è un problema! Se vieni da Bari segui la SS96 per Altamura e poi SS99 per Matera. Se vieni da Napoli segui la A3 per Salerno poi la A1 per Sicignano e infine la SS407 per Potenza. Da Reggio Calabria/Cosenza percorri la E45, esci a Sibari poi la E90 fino ad uscire per Matera, infine continua a seguire le indicazioni per Matera per strade statali e provinciali per mezzoretta circa.

 

MATERA DUE GIORNI COSA VEDERE
TRA I VICOLI DEL SASSO CAVEOSO

 

MATERA IN 2 GIORNI: L’INCREDIBILE STORIA

Date e nomi antichi spesso portano il lettore a saltare paragrafi interi. Ma credimi, per capirci qualcosa in questa incredibile città che sembra uscita da una dimensione parallela, bisogna conoscere alcuni concetti principali, legati all’avvicendarsi dei popoli nel tempo e alle caratteristiche del territorio.

Matera ha tanti primati famosi ma forse non tutti sanno che dopo Aleppo e Gerico è il centro abitato più antico del mondo, infatti già 10.000 anni fa sono state documentate tracce di presenza umana.

Nel 700 a.C arrivarono i Greci e la loro magna Grecia, poi in seguito i Romani. Gli abitanti delle coste si rifugiarono nelle aree interne e nacquero le prime case grotte con “Architettura negativa”, cioè scavate nella pietra ma senza poi riutilizzare la stessa.
Per pietra si intende non il tufo, di origine vulcanica, ma calcarenite, una roccia sedimentaria di origine marina. Infatti tra i muri non è raro trovare fossili marini incastonati nella roccia!
Nel 700 d.C fu la volta di Longobardi, Bizantini, Franchi e Saraceni che si contesero ciò che allora divenne una città fortificata. Questa sorse nel lato della gravina più alto ed esposto al sole, più facile da difendere e più difficile da conquistare.
Nel 1000 d.C. con Normanni e Svevi ci fu un periodo di pace e prosperità e fu costruita la bellissima Cattedrale in quello che ora è chiamato il rione della Civita, il più antico dei 3. Questo è anche il momento dell’arrivo dei monaci eremiti che abitano le grotte della gravina di fronte al centro abitato e le trasformano in bellissime Chiese Rupestri.
MATERA DUE GIORNI COSA VEDERE CATTEDRALE
LA CATTEDRALE INTRAVISTA TRA I VICOLI DEL SASSO BARISANO
Seguono secoli di pestilenze, terremoti e guerre fin quando nel 1663 diviene capoluogo lucano, titolo poi sottratogli da Giuseppe Bonaparte nel 1806 che lo trasferì a Potenza. Ciò, assieme allo sfruttamento che la borghesia aveva messo in atto da secoli sul popolo, contribuì al progressivo impoverimento della città.
Per 150 anni la situazione materana tra l’aumento della popolazione, brigantaggio, disordini post Unità d’Italia, rivolte contadine, va sempre a peggiorare, viene addirittura chiamata la “Vergogna d’Italia”.
Carlo Levi, un medico e scrittore confinato nel territorio materano, negli anni ’40 con il suo libro “Cristo si è fermato ad Eboli” pubblicato nel ’45 denuncia la condizione di Matera e in generale la Questione Meridionale, dando il via ad una serie di eventi che porteranno alla rinascita della città.
Un altro importante primato assolutamente da ricordare: Matera fu la prima città del Mezzogiorno ad insorgere contro il regime nazista. Per questo fu insignita della Medaglia al Valore Militare per la Guerra di Liberazione.
MATERA DUE GIORNI COSA VEDERE DI SERA
MATERA DI SERA

MATERA IN 2 GIORNI: COME VISITARLA

Il modo migliore è a piedi, perchè la città stessa è un unico monumento da visitare e vivere, dichiarata Patrimonio UNESCO come primo sito dell’Italia Meridionale nel 1993. Perdersi nelle sue stradine senza mettere mano a Google Maps sarà la scelta migliore. Pian piano riuscirai ad orientarti, grazie ai numerosi Belvedere che ti restituiranno una visione d’insieme del centro storico.

Per chi volesse approfittare dell’aiuto di un mezzo, è simpatico fare un ape tour, diffusi a Matera sono quelle rosse di ApeVito.

 

MATERA DUE GIORNI COSA VEDERE SASSO BARISANO
IL SASSO BARISANO

 

MATERA IN 2 GIORNI: QUANDO ANDARE

Io sono stata a Matera ad inizio Giugno, iniziava il caldo ma era ancora sopportabile. I periodi migliori secondo me sono Primavera ed Autunno, ma ti anticipo già che sogno di vedere il suo Presepe Vivente nel periodo natalizio.

 

MATERA DUE GIORNI COSA VEDERE DANZA DEL TEMPO
LA DANZA DEL TEMPO

 

MATERA IN 2 GIORNI: DOVE PARCHEGGIARE

Bella domanda! Le auto non possono assolutamente parcheggiare nel centro storico, le cui strade non sono nemmeno asfaltate! Girano solo le apine e qualche scooter dei residenti. Le auto solo in Via Lucania e via Bruno Buozzi, ma sempre immagino per chi ha una struttura ricettiva o chi ci abita.

I parcheggi più comodi sono:

 

MATERA DUE GIORNI COSA VEDEREPIANO SURREALISTA
IL PIANO SURREALISTA

 

MATERA IN 2 GIORNI: COSA VEDERE ASSOLUTAMENTE

Iniziamo col dire che uno dei motivi per cui sarei tanto voluta tornare a Matera era quella di vedere la Mostra di “Salvator Dalì – La  persistenza degli Opposti”. Purtroppo ho potuto ammirare solo le opere a lui ispirate esposte tra le vie, e cioè La Danza del Tempo in via Madonna delle Virtù, l’Elefante Spaziale in Piazza Vittorio Veneto, il Piano Surrealista in Piazza San Francesco. Pazienza! Un motivo in più per tornare!

 

MATERA DUE GIORNI COSA VEDERE ELEFANTE SPAZIALE
L’ELEFANTE SPAZIALE

 

Un consiglio spassionato per visitare Matera? Appena arrivi fai subito un tour a piedi guidato dei Sassi, ti aiuterà ad orientarti e a capire cosa poi da solo vorrai visitare con calma. Io ti consiglio il bravissimo Giulio Cappella che in 3 ore ti riempirà di curiosità e cenni storici e artistici senza farti annoiare un secondo.

Il centro storico è diviso 3 rioni:

  1. CIVITA, è la parte più antica, il primo centro abitato infatti fu costruito qui per ragioni difensive, era il punto più alto e più esposto al sole. Nel tempo divenne il quartiere della nobiltà e del clero. Le case erano non solo scavate nella roccia (Architettura Positiva) ma poi la roccia era riutilizzata per ottenere dei blocchi di pietra con cui erano ricoperte le pareti rocciose (Architettura positiva). Quella materana è definita civiltà ecosostenibile e del riutilizzo. Ancor oggi c’è sempre una grotta in ogni abitazione per questo motivo
  2. SASSO CAVEOSO, si chiama così perché è rivolto verso Montescaglioso a sud.
    È il rione più rude e caratteristico, era abitato da contadini e pastori che scavavano nella roccia ma poi non costruivano con la roccia stessa i muri esterni. Infatti molte delle facciate sono ancor oggi curvilinee e asimettriche.
    Secondo me è il quartiere più bello. Noi abbiamo dormito proprio qui e le stradine sono pienissime di locali per l’aperitivo, ristoranti e wine bar. L’atmosfera è molto elegante e ricercata. Ti consiglio di andare al tramonto nella terrazza della Chiesa della Madonna dell’Idris, uno dei panorami più belli visti a Matera, non te ne pentirai!

 

MATERA DUE GIORNI COSA VEDERE TRAMONTO
IL TRAMONTO DALLA TERRAZZA DI SANTA MARIA DELL’IDRIS

3  SASSO BARISANO, Si chiama così perché è rivolto verso Bari a nord-ovest.
Meno caratteristico del Caveoso ma con stradine più ordinate e armoniose, questo era una volta il rione della classe media. Tra i vicoletti ad un certo punto scorgi la bellissima e romanica Cattedrale. Non abbiamo visitato tutte le chiese di Matera, solo la Cattedrale (più bella da fuori che all’interno a parer mio!) e la Chiesa di San Giovanni, più piccolina ma affascinante sia fuori che dentro per il suo sobrio stile gotico.

 

MATERA DUE GIORNI COSA VEDERE CHIESA SAN GIOVANNI
LA CHIESA DI SAN GIOVANNI

 

Un posto da non perdere che si visita abbastanza velocemente è il Palombaro Lungo, in Piazza Vittorio Veneto, prezzo del biglietto 3 euro. E’ una scavo artificiale realizzato per conservare le acque sorgive, pensa che arrivava a contenere 5 milioni di litri di acqua! Ad inizio ‘900 con la costruzione dell’acquedotto pubblico il Palombaro fu abbandonato, poi nel 1991 fu ristrutturato e reso agibile per le visite turistiche. All’interno la luce verde delle lampade rende tutto surreale, l’aria fresca e umida ti accompagna nella breve visita e ti stupirai ancora una volta pensando a cosa sia riuscito a realizzare l’uomo nella lotta per la sua sopravvivenza.

Per renderti visivamente conto di come si viveva nei Sassi, ti consiglio di visitare un’abitazione arredata ancora come un tempo. Noi abbiamo visitato quella in Via Madonna delle Virtù, di fronte alla Danza del Tempo, chiamata C’era una volta – Casa Grotta Narrante.

 

MATERA DUE GIORNI COSA VEDERE ABITAZIONE ANTICA
COME SI VIVEVA UNA VOLTA DENTRO UN SASSO

 

Il Belvedere Murgia Timone si trova dall’altra parte della gravina, sulla collina di fronte a Matera. Si può arrivare in due modi: fare un piccolo trekking mediante il sentiero CAI 406 con partenza da Via Madonna delle Virtù, oppure con l’auto. Noi purtroppo non siamo riusciti ad andare nè in un modo nè nell’altro perchè il trekking impossibile con un bimbo piccolo e il percorso stradale chiuso per lavori in corso. Ma se tornassimo a Matera il tramonto da lì credo sia il top del top!!!

MATERA IN 2 GIORNI: DOVE MANGIARE

  • STANO, incuriositi dalla vittoria ottenuta nella puntata di 4Ristoranti dedicata a Matera, siamo andati subito, appena arrivati e abbiamo fatto strabene. Si mangia benissimo, si paga il giusto e mi raccomando prenotate il tiramisù appena arriva il cameriere a prendere le ordinazioni, pena non riuscire a gustarlo (come la sottoscritta :-()

 

MATERA DUE GIORNI DOVE MANGIARE STANO PEPERONI CRUSCHI
I PEPERONI CRUSCHI DI STANO
MATERA DUE GIORNI DOVE MANGIARE STANO
PARTE DELL’ANTIPASTO DI STANO

 

  • GIROTONDO DI PIZZA, pizza super buona se si vuole fare pausa dalle prelibatezze tradizionali materane
  • AGRISTORIES, bella location e interessante il concept, poichè si tratta di un ristorante/store di prodotti del territorio di un’associazione di aziende agricole lucane. Consiglio di saltare il menù degustazione e provare direttamente il menù alla carta. Mi è piaciuta l’idea di avere il coperto totalmente ecosostenibile e il completo racconto di ogni portata
  • L’ABBONDANZA LUCANA, ti dico subito che non siamo potuti andare perchè siamo rimasti solo 3 sere a Matera, ma il secondo posto alla puntata di 4Ristoranti basta come incentivo per essere primo in lista alla prossima occasione
  • Pranzare con Puccia o Focaccia (stile barese) in uno dei panifici sparsi per il centro, tanti dei quali siti soprattutto in via Domenico Ridola e traverse

 

MATERA IN 2 GIORNI: DOVE DORMIRE

Abbiamo avuto la fortuna di aver trovato un posticino super romantico, super comodo, super carino e i super si sprecherebbero con Alle Conche.

Si tratta di un albergo diffuso di alto livello. Ogni camera è una grotta scavata nella roccia e arredata con gusto e ed eleganza, con una doccia indimenticabile e una vasca da bagno vicino al letto e circondata da candele. Una colazione salata e dolce di prodotti a km zero e bio che ti sazia fino a sera. Insomma se vuoi un soggiorno indimenticabile, ti consiglio questa struttura!

 

MATERA DUE GIORNI DOVE DORMIRE ALLE CONCHE COLAZIONE
LA COLAZIONE DELL’ALBERGO DIFFUSO ALLE CONCHE

MATERA DUE GIORNI DOVE DORMIRE ALLE CONCHE BAGNO

 

Se preferisci altro inserisco una comoda mappa Booking delle strutture ricettive da cui puoi direttamente prenotare:

 

Booking.com

 

COSA SCEGLIERE: ALTAMURA O MATERA?

L’unica cosa che accomuna Altamura e Matera è la vicinanza geografica reciproca, perchè Matera credo non sia paragonabile a nulla al mondo. Altamura si trova a 20 minuti d’auto da Matera, c’è una bella Cattedrale e si mangia un’ottima focaccia all’Antico Forno Santa Chiara, ma è una visita fattibile in giornata mentre a Matera bisognerebbe dedicargli almeno una settimana!


Spero di esserti stata utile per programmare la tua visita a Matera. Fammi sapere nei commenti, se vuoi aggiungere qualche suggerimento o vuoi farmi delle domande scrivi pure.


Se sei interessato ad altre città dal potente centro storico ti consiglio di leggere:

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *