CONVERSANO BORGO PUGLIA COSA VEDERE MONASTERO CHIOSTRO

Abbiamo avuto l’occasione di poter vivere e conoscere la Città d’Arte di Conversano con una full immersion esperienziale di ogni tipo. Qui ho trovato un’accoglienza turistica di prim’ordine, un’ottima cucina all’avanguardia ma con un occhio alla tradizione, conoscenza e intelligente utilizzo delle proprie potenzialità territoriali.

In questo articolo ti parlerò di cosa vedere e fare, dove mangiare e dove dormire, in questo borgo strettamente legato al simpaticissimo frutto della ciliegia.

 

 

 

IL BORGO DI CONVERSANO IN PUGLIA E LA SUA CILIEGIA FERROVIA

Conoscete la leggenda della Ciliegia Ferrovia?

Il primo albero nacque vicino a un casello ferroviario nel Sud-Est barese vicino un sentiero che porta alla Masseria Sciuscio. E’ conosciuta anche come “Oro rosso di Puglia”, i suoi frutti li riconosci facilmente, sono grandi, rossi, lucenti, dalla polpa succosa e saporiti.

Io ti consiglio di passeggiare nella campagna conversanese tra Maggio e Giugno, le ciliegie punteggiano come rubini i verdissimi alberi da frutto. Inoltre durante la prima settimana di Giugno potresti assistere alla “Festa delle Ciliegie Città di Conversano”.

Un’altra bella attività organizzata dalla Pro Loco sono le cooking class dedicate alla preparazione della confettura di ciliegia fatta in casa. Io, che sono negata in cucina, ho assistito e devo dire che forse forse…forse…riuscirei a replicarla da sola! (puoi vedere su  EOS.DISCOVERY il REEL che ho dedicato a questo simpatico frutto!)

 

CONVERSANO BORGO PUGLIA CILIEGIA
LA CILIEGIA FERROVIA DI CONVERSANO

 

ALTRE FESTE E MANIFESTAZIONI A CONVERSANO

– La Rievocazione storica “Le Notti della Contea” 5 – 6 agosto 2021

– Festival della tradizione bandistica “Bandalarga” fine Luglio

– Festival del cinema d’autore “Imaginaria” 23 – 25 agosto 2021 

– “Borgo d’estate”, un contenitore culturale che va da Giugno a Settembre ed include una serie di eventi tra cui “Solstizio d’estate”  

 

 

IL BORGO DI CONVERSANO IN PUGLIA: COSA VEDERE NEL CENTRO STORICO

Il centro storico di Conversano è molto accessibile, è tutto un’isola pedonale lastricata di chianche e chiancherelle in pietra bianca, di giorno il biancore pugliese ti abbaglia.

  • Inizia dal Castello Conti Acquaviva d’Aragona, costruito dai normanni intorno all’anno 1000, fu trasformato poi nel 1600 in dimora signorile dai Conti d’Acquaviva, a cui si deve la ricchezza artistica del paese. In particolare fu Giangirolamo II, il Guercio delle Puglie, conte dispotico ma grande mecenate, che con la moglie Isabella, aristocratica di Napoli, arricchirono il feudo di svariate opere di pregio e accolsero tanti pittori tra cui Paolo Finoglio

A quest’ultimo è dedicata la Pinacoteca di Conversano, che ti consiglio di visitare per le sue bellissime 10 tele dedicate al ciclo della Gerusalemme Liberata.

Il Polo Museale è aperto tutti i giorni (tranne il lunedì) dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00. Costo biglietto 5 euro, aggiungendo 2 euro si può salire sulla Torre.

 

CONVERSANO BORGO PUGLIA COSA VEDERE CASTELLO
LA TORRE DEL CASTELLO DI CONVERSANO
CONVERSANO BORGO PUGLIA COSA VEDERE PINACOTECA
LA PINACOTECA FINOGLIO DI CONVERSANO

 

  • Sali sulla Torre Cilindrica del Castello di Conversano, il colpo d’occhio sulle maioliche gialle e blu di San Benedetto, ti sorprenderà! Inoltre nelle giornate limpide dalla cima potresti vedere le coste dell’Albania e Castel del Monte

 

CONVERSANO BORGO PUGLIA COSA VEDERE PANORAMA DALLA TORRE
IL PANORAMA DALLA TORRE DEL CASTELLO

 

  • A pochi metri dal Castello si trova la Cattedrale di Santa Maria Assunta e San Flaviano Vescovo, in stile romanico pugliese. Ho adorato i bellissimi portali ornati di leoni a guardia del tempio sacro che schiacciano il serpente, simbolo del peccato. Ma la parte che guardo sempre a bocca aperta è il Rosone, sia all’esterno che all’interno, fonte di lampi di luce che rischiarano l’atmosfera semioscura tra le colonne

 

CONVERSANO BORGO PUGLIA COSA VEDERE CATTEDRALE
UNA DELE ENTRATE LATERALI DELLA CATTEDRALE DI CONVERSANO, IN STILE ROMANICO PUGLIESE

 

  • Sempre nelle vicinanze ti aspetta il gran finale del centro storico di Conversano, il Monastero di San Benedetto, che custodisce una storia molto particolare. Inizialmente fu gestito dai Benedettini nell’800, ma questi furono scacciati via dagli Angioini e una suora cistercense chiese possesso del Monastero. Il Papa  le concesse gli stessi poteri e l’indipendenza dei benedettini. Il simbolo di queste donne badesse era un Pastorale che si ritrova tuttora raffigurato nel chiavistello
IMPORTANTE!!!
Nel Chiostro del Monastero di San Benedetto, puoi ammirare una rarità stilistica romanica, il Labirinto Unicorsale. Esso simboleggia la tortuosa ma unica via che conduce il fedele all’Unica Salvezza offerta dall’Unico Dio Cristiano. Si trova in tutti i monasteri benedettini.
CONVERSANO BORGO PUGLIA COSA VEDERE MONASTERO CHIOSTRO
IL CHIOSTRO DEL MONASTERO DI SAN BENEDETTO E IL SUO LABIRINTO

IL BORGO DI CONVERSANO IN PUGLIA: COSA FARE DI DIVERTENTE

  • CACCIA ALLE FARFALLE: Sai che nella campagna di Conversano puoi andare a caccia di farfalle? Si hai letto bene CACCIA ALLE FARFALLE o Butterfly Watching!

Ma aspetta aspetta, nessuna azione nociva su questi simpatici insetti!

L’organizzazione no-profit Polyxena organizza delle piccole escursioni, adatte anche ai bimbi, per poter conoscere e osservare da vicino le farfalle. Infatti grazie a degli speciali retini entomologici, studiati per non danneggiarne le ali, si catturano le farfalle per qualche decina di minuti in una apposita nassa in cui svolazzano tranquillamente. Dopo l’identificazione e l’osservazione sia a fini didattici che ambientali si liberano.

(puoi vedere su  EOS.DISCOVERY nell’album in evidenza CONVERSANO, tutta la fantomatica caccia!)

 

CONVERSANO BORGO PUGLIA COSA FARE CACCIA ALLE FARFALLE
LA CACCIA ALLE FARFALLE

 

  • LEZIONE DI CUCINA PUGLIESE: Mara e Marina, in arte DireFareGustare, nella splendida cornice della Masseria San Pietro, immersa nemmeno a dirlo, tra gli ulivi pugliesi, organizzano delle cocking class d’eccezione. Ho avuto l’opportunità di provare, con le mie mani le orecchiette e i cavatelli. Sembra facile quando lo facevano loro ma poi con le mani in…pasta era tutto un altro discorso!!!

Dopo la lezione viene allestito un carinissimo tavolo nella corte della masseria e si va con un menù degustazione in cui non ho saputo dire di no a nulla: orecchiette con crema di ceci, taralli di una bontà infinita e un’attenta selezione di vini del territorio che ci hanno fatto alzare dal tavolo satolli e col sorriso a 32 denti!!!

Mara e Marina hanno anche scritto un coloratissimo libro di 48 ricette pugliesi, “Cocking Class in Masseria” in italiano e in inglese, una bella idea regalo, per chi ama cucinare e sperimentare!

 

CONVERSANO BORGO PUGLIA COSA FARE LEZIONE DI CUCINA PASTA
A LEZIONE DI CUCINA CON MARA E MARINA

 

 

  • DEGUSTAZIONE OLIO PUGLIESE: la Coop. del Frantoio Sociale di Conversano si prende cura della valorizzazione dell’olio EVO di agricoltori locali. Dietro richiesta organizza delle interessanti e piacevoli degustazioni con spiegazioni semplici e curiose. Tra le informazioni più singolari ho imparato che: il colore dell’olio non ha nessuna importanza per sondarne la bontà, con la spremitura a freddo le proprietà organolettiche sono preservate (peccato che con il riscaldamento ambientale, renda ciò sempre più difficile da attuare!), la Puglia detiene addirittura il 50% della produzione nazionale!

(puoi vedere su  EOS.DISCOVERY nell’album in evidenza CONVERSANO, anche queste ultime 2 esperienze!)

 

IL BORGO DI CONVERSANO IN PUGLIA: DOVE MANGIARE

Beh qui si apre un mondo!!! C’è l’imbarazzo della scelta!!!

  • Vita Pugliese: nel cuore del centro storico, stretto in una romantica viuzza, c’è questo ristorantino in cui si può cenare alla luce soffusa dei lampionicini e delle piante di gelsomino. Focaccia pugliese e cannoli di pane di Altamura alla ricotta TOP!
  • Savì: lo chef Nicola Savino ci ha accolto in maniera impeccabile, spiegandoci ogni piatto e mostrandoci come fare le polpettine di pane fritte e il caciocavallo in tempura. Poi ci ha proposto una serie di assaggi di crepes, che chiamarle così è super riduttivo, più dei piccoli capolavori culinari. Non scorderò la crepe di mozzarella e pomodoro con tartare di tonno e guacamole (v.foto), mmmmmm!

 

CONVERSANO BORGO PUGLIA DOVE MANGIARE SAVI
UNA DELLE BUONISSIME CREPES DEL RISTORANTE SAVI’

 

  • Verso: in posizione che più centrale non si può, proprio davanti al Castello, il ristorante Verso si presenta elegante, con una cucina tra la terra e il mare e con rispetto sempre per la tradizione culinaria pugliese. Orecchiette fatte a mano e ciliegie Ferrovie immancabili.
  • Casina Dei Preti: qui abbiamo avuto l’opportunità di vedere un mastro casaro all’opera; con la tecnica del siero innesto ha preparato davanti a noi artigianalmente la mozzarella. Roba da foodporn, CREDETEMI! Abbiamo mangiato benissimo con tanti intingoli pugliesi, uno più buono dell’altro! Top il cuoppo di verdure in pastella (v.foto)!

 

CONVERSANO BORGO PUGLIA DOVE MANGIARE CASINA DEI PRETI
IL CUOPPO DEL RELAIS CASINA DEI PRETI

 

  • Pashà: gran finale col ristorante stellato di Conversano. Tutto impeccabile e incriticabile, arredato con sapienza e pennellate di rosso carminio. Cantina superba! Qui è possibile assaggiare piccole magie, qui ciò che sembra in realtà è altro, lo chef ti guida e ti delizia, con una serie di piatti dai tocchi illusori e inebrianti. Mi è piaciuto tutto ma le piccole chicche dei dolci hanno raggiunto vette elevatissime! Una stella allo chef…anzi 2!

 

CONVERSANO BORGO PUGLIA DOVE MANGIARE PASHA
LO STELLATO RISTORANTE PASHA’

 

IL BORGO DI CONVERSANO IN PUGLIA: DOVE DORMIRE

HOTEL D’ARAGONA & SPAperfetto per chi viaggia in auto, facilmente raggiungibile per la posizione un pò decentrata e con grande parcheggio. Perfetto per chi si vuole rilassare data la presenza della SPA e ugualmente perfetto per le famiglie data la presenza di una grande piscina. Le camere sono spaziose e in reception molto gentili.

MASSERIA MONTEPAOLO: una Masseria d’altri tempi, una dimora di charme, che spicca da lontano nella campagna conversanese per la sua pietra bianca e il rigogliosissimo boungaville fucsia. La signora Niny, proprietaria di questo splendido luogo, con minuzia nei particolari e orgoglio, ci ha spiegato la lunga e importante storia che si cela dietro queste stanze e questi prati lussureggianti e curatissimi. Per un soggiorno romantico e indimenticabile credo sia la scelta giusta!

 

CONVERSANO BORGO PUGLIA DOVE DORMIRE MASSERIA MONTEPAOLO
IL BELLISSIMO BOUNGAVILLE DELLA MASSERIA MONTEPAOLO

 

CASINA DEI PRETI: un relais di campagna, curato nei dettagli e con una piscina IN-DI-MEN-TI-CA-BI-LE!!! Una piccola chiesetta privata, tanto verde e tanto silenzo. Io non avrei dubbi!!!

 

CONVERSANO BORGO PUGLIA DOVE DORMIRE CASINA DEI PRETI
UN PARTICOLARE DELLA BELLISSIMA (CREDETEMI!) PISCINA DEL RELAIS CASINA DEI PRETI

 

MASSERIA SAN PIETRO: già citata per le accattivanti cocking class di Mara e Marina, qui è possibile anche dormire in dei comodi appartamenti. Il silenzio della campagna, inframmezzato solo dal cigolio dei rami d’ulivo, è assicurato.

Se preferisci altro inserisco una comoda mappa Booking di tutte le strutture ricettive di Conversano da cui puoi direttamente prenotare:

Booking.com

 

 

IL BORGO DI CONVERSANO IN PUGLIA: DOVE SI TROVA

Conversano si trova in una posizione super strategica. Nell’area del Sud Est Barese, si arriva in 20 minuti al mare e a Polignano a Mare, in 40 minuti nei vari paesini bianchi della Valle d’Itria, altri 40 per Bari e un’oretta per Matera. Ma ATTENZIONE! Non voglio mica dire che Conversano sia solo una base per visitare la zona. GIAMMAI!

 

CONVERSANO BORGO PUGLIA COSA VEDERE MONASTERO SAN BENEDETTO

 

IL BORGO DI CONVERSANO IN PUGLIA: COME ARRIVARE

AEREO: l’aeroporto più vicino è quello di Karol Wojtyla di Bari, poi con un auto a noleggio prendi SS100 e poi SP84 fino a Rutigliano, quindi SP240 fino a Conversano.

BUS o TRENO: si può optare per un autobus o un treno consultando il sito Autolinea Ferrovie Sud-Est

 

CONVERSANO BORGO PUGLIA COSA VEDERE

 


Ringrazio Francesco Pasculli, il GAL SUD EST BARESE e il Comune di Conversano per aver avuto l’opportunità di partecipare al Press/Blog tour “Borgo d’Estate, una festa di suoni, colori e sapori”. Ritengo opportuno specificare che non ho ricevuto nessun compenso, ma sono stata gradita ospite delle strutture ricettive del comune di Conversano. Per cui tutte le mie opinioni sono frutto del mio giudizio completamente disinteressato.


Se sei interessato ad altre città dal potente centro storico del sud Italia ti consiglio di leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *