SARDEGNA ON THE ROAD 10 GIORNI STINTINO MARE

Tramonti e spiagge da sogno, pinete kilometriche e persone dal cuore gentile, Vento Maestro e Caipiroska alla fragola, amicizie nate sotto l’ombrellone e tanta tanta gratitudine per questi 10 giorni di libertà.

Ho organizzato questo on the road in Sardegna di 10 giorni a Febbraio 2021 durante il secondo lockdown, senza sapere nulla dell’estate che avremmo potuto avere. L’Italia aveva tutte le regioni rosse, eravamo bloccati, ma nella mia mente sognavo solo l’azzurro del mare della Sardegna!

Per fortuna tutto è andato alla grande: in questo articolo ti dò le informazioni principali e i costi del nostro bellissimo viaggio.

NOTA BENE

Prima di iniziare il mio racconto ti segnalo che nel mio account Instagram Eos.Discovery, troverai 3 album di Storie in Evidenza chiamate Sardegna 1/2/3, in cui potrai visionare tutto quello di cui parlo, compresi i piatti che abbiamo gustato, soprattutto quelli tipici sardi.

INSTAGRAM EOSDISCOVERY SARDEGNA
CLICCA SULLA FOTO PER ANDARE DIRETTAMENTE AL MIO PROFILO INSTAGRAM

ITINERARIO ON THE ROAD DI 10 GIORNI IN SARDEGNA: COSA VEDERE

Il nostro itinerario doveva rispondere a due essenziali bisogni: star lontani dal turismo di massa per quanto possibile (condizione ottenuta soprattutto nel Sinis), sia per nostra naturale inclinazione, sia per il periodo di alta stagione, sia per la situazione Covid. Inoltre doveva comprendere essenzialmente mare e spiagge per il nostro amore sconfinato a questo tipo di viaggio (anche se il resto non lo disdegniamo anzi, ma volevamo rimanere in Italia e la scelta era tra la Sardegna e il Salento, quest’ultimo secondo noi troppo affollato a Luglio!)

  • 1° GIORNO: partenza da Reggio Calabria – pranzo a Battipaglia – arrivo a Civitavecchia in serata – imbarco e navigazione verso Olbia in notturna
  • 2° GIORNO: arrivo ad Alghero – spiaggia Maria Pia – visita ai Bastioni al tramonto e cena ad Alghero al Pesce d’Oro – pernottamento Hotel Angedras
  • 3° GIORNO: mattina e primo pomeriggio alla spiaggia La Pelosa di Stintino – visita di Bosa e cena a Bosa Marina a Il Localino
  • 4° GIORNO: mattina e primo pomeriggio alla spiaggia di Mugoni – tramonto a Capo Caccia – cena in agriturismo tipico Sa Mandra
  • 5° GIORNO: spostamento verso la Penisola del Sinispomeriggio alle scogliere di Tharròs – pizza al Civico 35 di Oristano – pernottamento Hotel Sa Pedrera
  • 6° GIORNO: mattina e primo pomeriggio tra le spiagge di Is Arutas e Putzu Idutramonto a S’Archittu – cena al ristorante Sa Pedrera
  • 7° GIORNO: mattina e primo pomeriggio tra le spiagge di Maimoni e Sa Mesa Longa – spostamento verso Marina di Orosei – pernottamento a Marina Beach (non metto il link e sotto ti spiego perchè) – cena street food da Mamay
  • 8° GIORNO: tutto il giorno tour in barca nel Golfo di Orosei
  • 9° GIORNO: mattina e primo pomeriggio all’Oasi della Biderosa – cena in agriturismo tipico Gollei
  • 10° GIORNO: giornata relax allo stabilimento Isola Rossa a Capo Comino – in serata spostamento ad Olbia e imbarco per Civitavecchia

 

SARDEGNA ON THE ROAD 10 GIORNI SINIS TRAMONTO
TRAMONTO A SAN GIOVANNI DEL SINIS
SARDEGNA ON THE ROAD 10 GIORNI GOLFO OROSEI
I MERAVIGLIOSI COLORI DEL MARE DEL GOLFO DI OROSEI
SARDEGNA ON THE ROAD 10 GIORNI BOSA
BOSA TRA I BORGHI PIU’ BELLI D’ITALIA IN SARDEGNA

 

 

ON THE ROAD DI 10 GIORNI IN SARDEGNA: COME ARRIVARE

Naturalmente l’isola è piena di aeroporti ma noi abbiamo optato per auto+traghetto per vari motivi:

  1. SITUAZIONE COVID: quando abbiamo organizzato il viaggio (5 mesi prima) non avevamo nessun indizio su come sarebbe andata, infatti tutto è stato prenotato con cancellazione gratuita. Inoltre viaggiare in aereo tenendo sempre la mascherina ci risultava pesante. NATURALMENTE NON SAREMMO PARTITI SE NON FOSSIMO STATI ENTRAMBI VACCINATI, COME POI E’ STATO!!!
  2. SPOSTAMENTI INTERNI: Una volta arrivati con l’aereo avremmo dovuto affrontare la spesa del noleggio auto e dell’assicurazione
  3. BAGAGLI: Avendo un bimbo piccolo e stando fuori 10 giorni abbiamo preferito portarci dietro tutto quello che desideravamo senza limiti
  4. PIU’ TEMPO IN VACANZA: abbiamo raggiunto Civitavecchia viaggiando di giorno e facendo sia all’andata che al ritorno due simpatiche tappe per il pranzo. Abbiamo navigato di notte dormendo in cabina, questo offre il vantaggio di arrivare ad Olbia la mattina prestissimo e partire di sera tardi, potendo quindi godere di 2 intere giornate (il primo e l’ultimo) dalla mattina alla sera

Da Reggio Calabria a Civitavecchia e ritorno tra benzina e caselli abbiamo speso circa 300 euro.

La tratta Civitavecchia/Olbia con la Tirrenia, l’abbiamo prenotata con l’opportunità di poter cambiare gratuitamente le date spostandole anche di un anno solare e partire in estate 2022 se la situazione Covid ci avesse ostacolato. COSTO: 350 euro, con macchina, 3 passeggeri e cabina con oblò a/r

 

SARDEGNA ON THE ROAD 10 GIORNI TIRRENIA

 

ON THE ROAD DI 10 GIORNI IN SARDEGNA: COSA FARE CON BAMBINI

La Sardegna non è solo mare, lo sapevo assolutamente ben prima d’organizzare il viaggio. Ma capitemi! Sono una super amante del mare (lo si vede dalla percentuale di articoli dedicati nel blog!), e nonostante io il mare ce l’abbia letteralmente sotto casa e passi le mie estati tra la Calabria e la Sicilia, non potevo non bagnarmi nelle acque del celebre mare sardo. Questo nostro (primo) on the road sardo è stato completamente dedicato al mare, ma un mare lievemente meno conosciuto e lontano per quanto è stato possibile dal turismo di massa.

Conseguentemente il visitare quasi ogni giorno 1-2 spiagge diverse fa si che per i bimbi non c’è occupazione e divertimento migliore. La maggior parte delle spiagge visitate hanno un fondale che degrada dolcemente verso il largo, alcune sono delle vere e proprie piscine con l’acqua che arriva alle caviglie per decine di metri. Segnalo assolutamente in primis Putzu Idu nel Sinis, poi anche l’Oasi della Biderosa, La Pelosa di Stintino e Capo Comino per queste caratteristiche.

 

SARDEGNA ON THE ROAD 10 GIORNI STINTINO MARE
LA PELOSA DI STINTINO, INDISCUSSO SIMBOLO SARDO
SARDEGNA ON THE ROAD 10 GIORNI SARCHITTU TRAMONTO
IL BELLISSIMO TRAMONTO DI S’ARCHITTU

 

ON THE ROAD DI 10 GIORNI IN SARDEGNA: DOVE ALLOGGIARE

Abbiamo essenzialmente scelto 3 aree della Sardegna, bypassando il sud a cui si spera dedicheremo un viaggio magari la prossima estate, e le zone a più alto grado di affollamento e cioè Costa Smeralda, Gallura e Maddalena. Ecco dove abbiamo dormito:

  • HOTEL ANGEDRASsituato in una zona residenziale di Alghero, questo hotel è comodissimo anche per uscire a piedi con una passeggiata di una decina di minuti verso centro storico. Piccolino, con una terrazza in cui fare la colazione, personale alla reception gentilissimo e pronto ad ogni evenienza. Si parcheggia gratuitamente fuori, noi abbiamo sempre trovato posto quasi subito. Ottimo rapporto qualità/prezzo: 120 euro a notte per una tripla (a metà Luglio).
  • HOTEL SA PEDRERA: a pochi minuti d’auto dalle splendide e affascinanti spiagge di quarzo (Is Arutas, Mari Ermi e Maimoni) questo piccolo hotel situato  tra le strade di campagna del Sinis mi è rimasto nel cuore. Per la gentilezza dei proprietari, per il suo ristorante con uno Chef e un Pizza Chef di prim’ordine (consigliato assolutamente rimanere qui per la cena!), per il giardino curatissimo e la tranquillità che qui si respira. Colazione con tantissimi prodotti fatti in casa. Ottimo rapporto qualità/prezzo: 100 euro a notte per una tripla (a metà Luglio).
  • RESORT MARINA BEACH: Ahimè non posso assolutamente consigliarvi questo…casermone. Purtroppo non ci siamo resi conti di aver prenotato e pagato profumatamente una struttura che accoglie fino a 2000 persone in contemporanea, in cui bisogna fare la fila per fare colazione, una caccia al tesoro per trovare il tavolo assegnato, dormire in tuta da neve perchè con l’aria condizionata spenta non si è capito come mai l’aria era sempre ghiacciata. Piscina di un km quadrato senza una parte bassa per bimbi molto piccoli (poi mi è stato detto che c’era ma io non l’ho trovata!). Unico punto a favore la spiaggia privata con mare molto bello (ma della serie TI PIACE VINCERE FACILE…con il mare che c’è in quella zona!!!) e la possibilità di partire direttamente da lì col gommone per l’escursione al golfo di Orosei, principale motivo per cui siamo venuti in questa parte della Sardegna. Scarsissimo rapporto qualità/prezzo: 200 euro a notte (a metà Luglio).

Se preferisci altro inserisco una comoda mappa Booking delle strutture ricettive da cui puoi direttamente prenotare:

Booking.com

ON THE ROAD DI 10 GIORNI IN SARDEGNA: COSA MANGIARE

Siamo stati fortunati, abbiamo cenato ogni sera in un posto diverso e sempre benissimo, spendendo il giusto quasi dappertutto. Il pranzo è stato sempre a sacco o in qualche lido, nulla comunque da segnalare.

  • Pesce d’Oro, poco fuori le mura ma comunque a due passi dal centro storico, abbiamo mangiato benissimo linguine all’aragosta e spaghetti all’algherese, due piatti tipici di Alghero
  • Il Localino, dopo una visita alla bellissima Bosa, in estate vale la pena spostarsi a Bosa Marina in questo locale sulla spiaggia dove poter fare un aperitivo relax vista mare e una cena sotto le stelle. Noi abbiamo anche qui assaggiato due piatti tipici, la Fregola (pasta di grano duro a pallini piccoli, tipo cous cous ) ai frutti di mare e un dolce sardo, la Seadas, tortello fritto ripieno di formaggio e guarnito di miele 
  • Sa Mandra, denominato agriturismo perchè produce ciò che cucina ma è molto molto di più! Un’istituzione dei d’intorni di Alghero, frequentatissimo dai locals. Molto grande, i tavoli sono posizionati sia in angoli di giardino perfettamente curati sia all’interno di grandi sale con i tetti in legno elegantemente arredati con mobili e antichi oggetti sardi. Il menù è fisso, costo 45 euro a persona, un pò caro ma vale assolutamente se si vuole vivere l’esperienza di immersione culinaria dei prodotti tipici di terra sarda. Antipasti di formaggi e salumi di loro produzione, due primi, due secondi e piatto con vari assaggi di dolci
  • Civico 35, alla quarta sera sentivamo, da buoni italiani, bisogno di pizza e siccome Oristano era a solo 20 minuti abbiamo fatto pure una passeggiata in questa città piccolina e poco frequentata dai turisti a nostro parere. Pizza gourmet Corso Umberto con salsiccia sarda e pecorino semistagionato sardo super consigliata accompagnata da birra aromatizzata alla pompìa, agrume sardo a metà tra il cedro e il pompelmo
  • Sa Pedrera, ottimo ristorante dell’Hotel dove abbiamo alloggiato. Abbiamo deciso di mangiar qui non tanto per la comodità ma spinti dalle mille recensioni positive lette ancor prima di prenotare l’hotel. Difficile scegliere tra le loro pizze gourmet e i loro piatti di cucina sarda sia di terra che di mare. Sicuramente da ricordare il loro antipasto misto di pesce e le pizze soffici e condite con ricercatezza
  • Mamay, ci spostiamo a Marina di Orosei e troviamo qui un fast food sardo! Si, si, proprio un fast food con tanto di kebab sardo e panini con prodotti tipici, consigliato il Gran Pastore. Si spende poco e si mangia strabene! Panini anche vegetariani!
  • Gollei, se il primo era un agriturismo definiamolo elegante, Gollei è il vero agriturismo sardo a mio parere! Gestito, cucinato e servito in famiglia. Il gentilissimo proprietario ci mostra e spiega la loro quotidianità, dal prendersi cura dei loro animali (ci sono degli asinelli carinissimi!) alla preparazione di ogni singolo intingolo. Ci si siede tutti alla stessa ora sotto un piccolo pergolato al tramonto nel portico di casa, nelle cui stanze ci si sente proprio ospiti di una bucolica e vera esperienza sarda, immancabile in ogni viaggio in questa splendida isola
  • Isola Rossa, l’ultimo giorno, avendo la nave in partenza alle 23 decidiamo di trascorrere la giornata in uno stabilimento balneare nella zona di Capo Comino. Prezzi ottimi sia per lettino e sdraio, 21 euro, sia per la variegata scelta di pranzi leggeri e veloci nei tavolini all’ombra, molto carino la scelta dei dettagli di arredamento, atmosfera relax e tranquilla 
SARDEGNA ON THE ROAD 10 GIORNI SA PEDRERA
L’INDIMENTICABILE INSALATA DI MARE DEL RISTORANTE SA PEDRERA
SARDEGNA ON THE ROAD 10 GIORNI SA MANDRA DOLCI
I DOLCI DI SA MANDRA
SARDEGNA ON THE ROAD 10 GIORNI SA MANDRA
DETTAGLI DELL’ELEGANTE AGRITURISMO SA MANDRA
SARDEGNA ON THE ROAD 10 GIORNI ISOLA ROSSA
LO STABILIMENTO BALNEARE ISOLA ROSSA A CAPO CAMINO
SARDEGNA ON THE ROAD 10 GIORNI CIVICO 35 ORISTANO
LA PIZZA CORSO UMBERTO DI CIVICO 35 AD ORISTANO

 


Se vuoi approfondire il nostro viaggio in Sardegna tappa per tappa puoi intanto cliccare su:


Se sei interessato ad altri ITINERARI A TEMA MARE mare ti consiglio di leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *