DIAMANTE CALABRIA COSA VEDERE STREET ART SOLO

Non bisogna per forza andare a Londra, Berlino, Los Angeles per immergersi tra murales e street art. In Calabria c’è un piccolo paese, Diamante, chiamato anche la città dei nasi all’insù perchè l’arte di creare arte nei muri dei vicoli qui esiste da 40 anni. E le cose da vedere non finiscono mica qua! Leggi il mio articolo e te ne darò prova!

 

 

DIAMANTE IN CALABRIA: DOVE SI TROVA

Ci troviamo nella Costa dei Cedri, sul versante tirrenico della costa calabrese. Con 8 km di spiaggia, una delle sole due isole calabresi di fronte, l’isola di Cirella, e le pendici del Parco Nazionale del Pollino alle spalle, Diamante si trova in una posizione naturalistica di tutto rispetto che ha saputo sfruttare bene valorizzando tutto il suo potenziale, e c’è a mio parere riuscita!

 

DIAMANTE CALABRIA COSA VEDERE MURALES MADONNA

 

DIAMANTE IN CALABRIA: COME ARRIVARE

In auto: se vieni da nord percorrendo l’A3 esci a Lagonegro Nord, imbocca la SS585 per dirigerti verso la costa, poi percorri verso sud la SS18 fino a Diamante; da sud invece esci dall’A3 a Falerna, segui la SS18 verso nord.

In treno: non c’è una stazione ferroviaria a Diamante, le più vicine sono a Scalea e Paola.

In aereo: l’aeroporto più vicino è l’Aeroporto Internazionale di S. Eufemia di Lamezia Terme.

 

DIAMANTE CALABRIA COSA VEDERE STREET ART E MURALES
IL MURALES DI BENVENUTO DI DIAMANTE

 

DIAMANTE IN CALABRIA: COSA VEDERE

DIAMANTE IN CALABRIA: MURALES E STREET ART

La mia prima volta qui è stata 6 anni fa, fu quasi per caso, dormivamo a Scalea per visitare la Spiaggia dell’Arcomagno e non ci convincevano molto i ristoranti della zona. Così leggendo qualche recensione decidiamo di spostarci a Diamante, di cui io disconoscevo ogni cosa! Beh è stata una super sorpresa! Ricordo il lungomare pieno di tavolini e i muri super colorati, ricordo un paese che sapeva cosa significasse turismo, TURISMO DI QUALITA’, così mi ripromisi di tornare appena possibile.

Sono tornata un weekend di metà settembre e sono riuscita a vedere gran parte delle bellezze di Diamante.

La fama di Diamante ormai arriva lontano, principalmente per due motivi: i murales e il peperoncino.

PERCHE’ I MURALES A DIAMANTE?

Per quanto riguarda i murales e la street art, bisogna dire che non si tratta di un fenomeno recente che cavalca la moda del momento. Le opere hanno iniziato ad adornare le vie del borgo già 40 anni fa! Fu il pittore Nani Razzetti nel 1981 che diede vita alla proposta per rivitalizzare il centro storico e quel giugno, 85 artisti si misero all’opera con i murales. Il primo capolavoro lo si deve ai coniugi Sposito che dipinsero della storia della città su di una parete della Chiesa Madre.

Da allora ogni anno la collezione diamantese si è arricchita sempre più, e sempre più variegata è stata la scelta tematica: dalla poesia alla satira, dalle fiabe calabresi al mare, migrazione, violenza sulle donne, guerra, bullismo. Infine nel 2017 Diamante ha aperto le porte alla street art con OSA (Operazione Street Art) e con un linguaggio più contemporaneo si è dato nuovo vigore a questo ultra decennale progetto.

Riuscire a vederli tutti in una giornata non è facilissimo, sono più di 300, anche perchè alcuni sono nascosti nei piccoli vicoli. Posso suggerirti di utilizzare questa mappa virtuale per orientarti, per il resto dovrai affidarti al tuo istinto. Noi siamo riusciti a vederne una cinquantina e ho voluto concentrarmi sui 4 che sono stati create quest’ultima estate. Ti elenco i miei preferiti con la via dove trovarli:

  • Jean-Michel Basquiat di Jorit in via Benedetto Croce
  • Indifferenti all’evidenza di Tony Gallo in via Fausto Gullo
  • Radici di Stereal in via Teresa Benevento
  • Solo di Flavio Solo in via Teresa Benvenuto
  • A Samir di Antonino Perrotta in Piazza G.Paolo

 

DIAMANTE CALABRIA COSA VEDERE STREET ART
Jean-Michel Basquiat di Jorit in via Benedetto Croce
DIAMANTE CALABRIA COSA VEDERE STREET ART SOLO
L’opera Solo di Flavio Solo in via Teresa Benvenuto
DIAMANTE CALABRIA COSA VEDERE MURALES
A Samir di Antonino Perrotta in Piazza G.Paolo
DIAMANTE CALABRIA COSA VEDERE STREET ART
Radici di Stereal in via Teresa Benevento

DIAMANTE IN CALABRIA: SUA MAESTA’ IL PEPERONCINO

Ogni anno tra Settembre e Ottobre qui si festeggia un (o forse IL) simbolo della Calabria tutta: il peperoncino.

Il Diavolicchio di Diamante è la varietà più è diffusa in questa zona, lo trovi veramente dappertutto, sotto forma di trecce in tutti i negozi di frutta e verdura, nelle gastronomie e nei ristoranti di Diamante. Addirittura in un negozietto al centro ho visto una signora seduta davanti all’ingresso che impilava con ago e filo i peperoncini! Nel 1994 è nata qui la prima Accademia del Peperoncino, un’associazione solo dedicata a Sua Maestà, che approfondisce e diffonde la cultura del prodotto. Insomma venire qui è anche una piccantissima esperienza!

 

DIAMANTE CALABRIA COSA VEDERE FESTIVAL PEPERONCINO
IL FESTIVAL DEL PEPERONCINO DI DIAMANTE

 

DIAMANTE IN CALABRIA: SPIAGGIA E MARE

Nell’estate 2021 Diamante si fregia di un ulteriore ambitissimo titolo, quello di Bandiera Blu. Ciò significa valutazione eccellente del mare negli ultimi 4 anni, efficiente depurazione delle acque reflue e della rete fognaria, raccolta differenziata, aree verdi e pedonali, piste ciclabili. Tutti servizi che devono essere presi in considerazione oltre la bellezza in se del litorale. A Diamante è possibile scegliere tra lidi e spiaggia libera nell’ampia Spiaggia Diamante Nord o Spiaggia Grande, in cui di fronte svetta l’Isola di Cirella. Puoi scegliere anche tra Spiaggia di Cirella, Spiaggia Piccola e Spiaggia Punta Litterata.

Noi abbiamo trascorso qualche ora nella Spiaggia Grande e mi è piaciuto tanto vedere e immergere i piedi nella freddissima e limpidissima acqua del Fiume Corvino, che termina il suo percorso proprio qui, dopo un lungo viaggio dal vicino borgo di Buonvicino.

Segnalo inoltre sul lungomare l’emozionante opera Atlantide,  un relitto in legno azzurro con dei volti e delle mani in pietra, a ricordo di tutte le vittime del mare, tra cui i disgraziati popoli migranti.

 

DIAMANTE CALABRIA COSA VEDERE RELITTO ATLANTIDE
IL RELITTO DI ATLANTIDE SUL LUNGOMARE DI DIAMANTE

 

DIAMANTE IN CALABRIA: COSA MANGIARE

A Diamante c’è una scelta pazzesca per ristoranti, trattorie, agriturismi, bar e gelaterie. Noi in 3 giorni abbiamo provato e approvato:

  • U Marinar: si trova in una viuzza del centro, il menù è super essenziale perchè viene cucinato solo il pescato del giorno dal…proprietario stesso! Segnalo la buonissima pasta con le seppioline
  • Panza e Crianza: una volta sito in centro, da poco si è spostato a 10 minuti d’auto verso la montagna, guadagnando una vista da 10 e lode sul mare con annesso tramonto! Abbiamo mangiato super bene i prodotti tipici di terra del cosentino, segnalo (mi piace segnalare :-))) i fiori di zucca ripieni di bufala e le pitticelle di melanzana. Un occhio ai colori anche nella composizione dei due primi, che brillavano entrambi di coriandolini rossi per i peperoni cruschi sbriciolati sopra
  • Vecchio Frantoio: di questo posto non potrò mai scordare il dolce gorgogliare del fiume Corvino mentre degustavamo anche qui piatti tipici calabresi. Complimenti al servizio, veloce ed educato, non da agriturismo ma da ristorante di più alto livello. Buono l’antipasto misto e le linguine ai funghi

 

DIAMANTE CALABRIA COSA MANGIARE PITTICELLE
LE PITTICELLE DEL RISTORANTE PANZA E CRIANZA

 

DIAMANTE IN CALABRIA: DOVE DORMIRE

Abbiamo fatto 13 scegliendo il B&B Villa dei MercantiIntanto per la posizione, infatti si trova a due passi dal centro e ad altri due passi dal mare, a ridosso di un grande parcheggio! Le colazioni sono super, perchè ricche di torte, crostate e biscotti fatti in casa, servite dal gentilissimo signor Paolo, il padrone di casa. La struttura, su due piani, è pulita e munita di tutto. Se torneremo a Diamante non avrò dubbio su dove alloggiare!

 

DIAMANTE CALABRIA DOVE DORMIRE VILLA MERCANTI
LA BUONISSIMA COLAZIONE DEL B&B VILLA DEI MERCANTI

 

Per tutte le altre strutture di Diamante e dintorni puoi prenotare direttamente da qui:

Booking.com

 

DIAMANTE IN CALABRIA: COSA VEDERE NEI DINTORNI (CIRELLA, BUONVICINO)

DINTORNI DI DIAMANTE: COSA VEDERE A CIRELLA

Cirella è una frazione di Diamante a pochi minuti d’auto dal centro, avrai bisogno di ben due occasioni di tramonto qui! Perchè è da non perdere sia quello che si scorge dall’alto della collina dove sono siti i Ruderi di Cirella e sia quello a Punta di Cirella, una fantasmagorica scogliera frastagliata dove Francesca Michelin ha pure girato il video di una sua canzone. Inoltre anche i muri di Cirella sono da qualche anno ormai adornati dai murales, quindi di cose da fare ne hai anche qui!

 

DIAMANTE CALABRIA COSA VEDERE PUNTA CIRELLA
IL TRAMONTO DI PUNTA CIRELLA

 

DINTORNI DI DIAMANTE: COSA VEDERE A BUONVICINO

Per Buonvicino si necessita un articolo a parte che scriverò a breve. Nel frattempo sappi che: è uno dei Borghi più Belli d’Italia calabresi, è molto piccolo, riesci in mezza giornata a fare una passeggiata in centro e salire sia al Santuario Madonna della Neve (ma informati se è aperto, sennò non ti resta che è un bel panorama da vedere) e al monumento di San Ciriaco, il patrono, che svetta in alto sopra il borgo e gode di una bellissima vista sulla vallata e sul mare.


Se come me, ami l’arte contemporanea, soprattutto quando questa è ben integrata col territorio, ti suggerisco qualche altra meta in Calabria sulla stessa scia:


Spero ti sia piaciuto il mio articolo, fammelo sapere nei commenti.

Seguimi se ti va su Instagram come EOS.DISCOVERY dove posto a tempo reale il mio girovagare per il mondo!

Ciao viaggiatori, alla prossima!

EOSDISCOVERY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *